La visita dell’Antimafia: così cambia la criminalità foggiana

La Commissione Antimafia farà  visita a Foggia, presumibilmente il 15 luglio o comunque entro la fine del mese. Motivo? nascita di nuovi e riorganizzazione di vecchi poteri criminali e relative ingerenze nella vita politica di alcune comunità .

 

La notizia sarebbe dovuta rimanere segreta ancora per una settimana, per organizzare i preparativi, dossier, allertare testimoni e istituzioni, ed invece con una nota delle 15:10 l’ufficio stampa del Comune di Cerignola svela ciò che confidenzialmente il Prefetto Luisa Latella, venerdì mattina, a margine dell’incontro su rifiuti e sicurezza, aveva anticipato al sindaco Antonio Giannatempo: il 15 luglio la Commissione Antimafia sarà  a Foggia per vederci chiaro su quanto sta succedendo nel territorio. L’evento è di quelli straordinari ed avviene alla luce dei fatti di cronaca nera che hanno caratterizzato la Capitanata nelle ultime due settimane: la provincia, ritenuta ad alta tensione dai vertici della Commissione e monitorata costantemente, starebbe registrando scosse preoccupanti per quanto riguarda la sicurezza  e l’ordine pubblico con l’emergere di  nuovi e strutturati gruppi criminali alla ricerca della ribalta.

La commissione.

La riorganizzazione dei clan

Le priorità : Foggia e San Giovanni Rotondo.

Il cono d’ombra dei media.

Rifiuti e Camorra esistono?

 

Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

Commenta questo articolo