La giunta prende atto della sua irrilevanza, Morra: "Noi esclusi"

“Gentilissimo Presidente, la comunità di Cerignola è stufa di essere trattata come “figlia di un Dio minore”. A differenza della grande attenzione che Provincia e Regione destinano alla viabilità del capoluogo o di altri grandi centri come San Severo, Cerignola è sistematicamente ignorata”.

 


Si apre così la lettera che Pasquale Morra, assessore alla Mobilità del Comune di Cerignola, ha inviato al Presidente della Provincia, Nicola Gatta, in merito alle condizioni della strada provinciale 77 (Cerignola-Manfredonia).

“Saprà sicuramente che si tratta di un’arteria, caratterizzata da significativi volumi di traffico di merci e persone, strategica per i collegamenti con la “A14”, la stazione di “Cerignola Campagna”, la zona industriale e il Gargano ridotta ormai a mulattiera per la “sordità” della Provincia alle nostre continue richieste d’intervento. C’è, in particolare, un tratto di 5km di competenza dell’Amministrazione Provinciale - così come la 77 nella sua interezza - collocato tra l’ex Macello (via Ascoli) e Cerignola Campagna dove si sono aperte voragini di considerevoli dimensioni: difficili da affrontare anche disponendo di un cingolato, figuriamoci di un mezzo di trasporto “normale”.

Da dati certi sappiamo che la Polizia Municipale effettua una media di 2 interventi al giorno in seguito alla segnalazione di sinistri, in alcuni casi mortali, che si verificano su Via Manfredonia”, scrive Morra che prosegue: “Ma di tutto questo non frega nulla a nessuno. Così, mentre il Comune di Cerignola sborsa circa un milione e mezzo di euro per la messa in sicurezza di strade urbane e interurbane (due stralci: il primo ha visto eseguiti interventi su una superficie di 95mila metri quadrati; il secondo messo in gara per 65mila metri quadrati); riqualifica accessi poderali e collegamenti con le Borgate, rimette a nuovo il centro urbano e predisporrà a breve anche interventi di “somma urgenza”, qualcuno da Palazzo Dogana ci risponde dicendo che i problemi della strada provinciale 77/Via MAnfredonia si possono risolvere con un cantoniere. Che parliamo a fare di infrastrutture, di sviluppo, di innovazione?”

“Per favore, - prosegue l’assessore- non prendiamoci in giro perché qui non si tratta di qualche colata di asfalto a buon mercato ma di mettere in sicurezza il tratto in questione! È anche inutile parlare della strategicità di Cerignola nel sistema economico e produttivo di Capitanata se non conveniamo sul punto che questa arteria deve essere interessata da un intervento organico di riqualificazione e non rattoppata”.

“Siamo disponibili a discutere, a trovare soluzioni condivise ma non ad essere presi ancora per i fondelli”, conclude Morra.

 

 

 

 


Commenti 

 
+3 # Pensiero stupendo 2019-02-07 14:35
In provincia stanno ancora ridendo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Giovannino 2019-02-07 14:54
Questo morra?
Un altro ragazzino allo sbaraglio.
Poveri noi, povera Cerignola
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # Patrizio Mugijo 2019-02-07 15:46
Un'altro stipendio... Speso per il nulla.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # vetacced 2019-02-07 18:38
Già mi immagino i "vefengoul" nella stanza del sinDaco :-))))))))
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Gennaro 2019-02-07 19:12
Se serve un assessora miglior mando mia moglia ca capiscia meglio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Zorro 2019-02-07 21:00
L'ente della Provincia è praticamente inutile e totalmente inefficiente. È solamente una mangiatoia di voti al servizio della politica e non dei cittadini. Quando muovono il sedere dalla sedia è solo per accontentare qualche comune che ha portato più voti a qualche consigliere rispetto ad un altro comune. Sono una accozzaglia di incapaci, inetti, incompetenti, fannulloni e parassiti. A partire dal presidente fino all'ultimo uscire di palazzo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk