Il PD al bivio tra ipotesi di autocandidature e congressi

Inizia a delinearsi un quadro più concreto all’interno del centrosinistra, sponda PD, in vista delle prossime amministrative, grazie allo scenario che viene fuori dall’ultimo congresso interno che ha contrapposto, almeno tra gli iscritti, la nuova segreteria di Ditommaso-Giordano-Dalessandro e la vecchia segreteria Gentile-Sgarro.

 

A spuntarla, ancora una volta, è stato il nuovo establishment che ha sostenuto la mozione Zingaretti: su 360 aventi diritto, hanno votato in 253. Il governatore del Lazio ha incassato 180 preferenze, pari al 71%; Maurizio Martina, sostenuto dall’europarlamentare, ha conquistato 70 preferenze racimolando il 28% dei consenso totali. Solo un voto per Roberto Giachetti, così come è stata una la scheda bianca.

Al di là dei numeri, pure schiaccianti, è la nuova fisionomia del partito a prendere forma, soprattutto dopo il congresso di ottobre 2017 che aveva diviso la formazione in due tronconi quasi speculari elettoralmente. Adesso quelle differenze, all’interno della base dem, sembrano nuovamente sbilanciate verso l’attuale segreteria. Ed è per questo che da via Mameli esulta Sabina Ditommaso: ““Il PD di Cerignola – commenta la segretaria cittadina– si conferma l’unica forza politica organizzata e strutturata della nostra città. La fase delle Convenzioni si è svolta in un clima sereno e l’affermazione della mozione Zingaretti è il segno tangibile di una discontinuità che i nostri iscritti chiedono al Partito, tanto nella fase di opposizione al Governo a trazione leghista che nella fase di proposta politica e di organizzazione della nostra comunità”.

I riverberi sul piano locale sono comunque dietro l’angolo, anche perché si mormora di una scissione in corso. Sgarro e Gentile, infatti, potrebbero allontanarsi dal PD non appena, da Roma, Renzi darà l’okay per un nuovo e possibile soggetto politico. In questo senso è stata infatti valutata la nota con cui Sgarro, rinunciando alla candidatura alle provinciali, ha dichiarato “massimo ed esclusivo impegno per Cerignola”: una sorta di autocandidatura a sindaco in una lista civica.

Di questa possibile scissione, anche valutati i risultati interni, la segreteria sembra non curarsene molto, impegnando le risorse in vista delle prossime amministrative, che si terranno nel 2020 (commissione d’accesso agli atti permettendo). Così le interlocuzioni per il futuro candidato sindaco, non necessariamente da pescare nel mondo partitico, continuano.

“Ora aspettiamo la fase delle primarie, aperta a tutti i simpatizzanti, che avrà luogo il 3 marzo. Speriamo vivamente che il nuovo Segretario rilanci l’azione del PD nazionale, nel frattempo il PD di Cerignola continua ad essere un punto di riferimento per l’intera città, una comunità politica in ottimo stato di salute, capace di organizzarsi democraticamente e votare, di organizzare una Festa dell’Unità che va in attivo, ma soprattutto di fare una importante opposizione all’Amministrazione Metta e di essere pronta ad elaborare una proposta alternativa per le prossime competizioni elettorali comunali”, conclude il segretario cittadino PD Sabina Ditommaso.

Michele Cirulli

Commenti 

 
0 # Zingaro 2019-01-29 15:06
Quello che si fa chiamare Armiamoci e partite ora si può scatenare a scrivere.
Sciogli i disct
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # sacc 2019-01-29 16:13
m venn u scitt
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # MURTATELL 2019-01-29 22:39
La zia con Renzi ?.Per fare cosa ? Non è il tipo di donna di Matteo.....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Eraclito 2019-02-01 10:43
Purtroppo la nuova guardia del PD non è affatto credibile per un motivo semplice:
come tutti ben sanno hanno appoggiato Emiliano che a sua volta è in buoni rapporti con un civico come il nostro sindaco di Cerignola.
Non a caso in più di un occasione l'amministrazione non è caduta, nemmeno quando era praticamente fatta per ovvietà del caso.
Ricordate l'assurdo caso Rendine?
A noi le ovvie deduzioni, 1+1 fa sempre 2 fino a prova contraria !
Non è che ci vuole una laurea ad onorem per capire cos'è successo alle spalle del distratto e disinformato popolino.
Come dinno a roma: ce stanno a pija' per culo a ragazzi !!!
Sgarro è uscito perdente da questa contesa ma a differenza degli altri ha mantenuto un briciolo di coerenza politica, questi sono dati di fatto.
In tutto ciò Franco Metta, se uscirà indenne da questa indagine, sara' di nuovo sindaco perchè per assurdo è il politico più coerente in tutto questo ambaradan.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk