Assessore alla cultura, ecco chi potrebbe subentrare alla Petruzzelli

Dimissioni per l’assessore Raffaella Petruzzelli, che ha lasciato la delega della cultura che il sindaco di Cerignola, Franco Metta, le aveva affidato a febbraio 2017 dopo un anno di vacatio dovuto alle dimissioni di Giuliana Colucci. Questa volta, però, l’avvicendamento assessorile si tinge di giallo. Contattata telefonicamente, la Petruzzelli non smentisce e non conferma le dimissioni.

 

“Non me la sento di rispondere, ci saranno fonti ufficiali a comunicarlo”, è il suo commento. Ma è già caccia al suo sostituto, da cui si attende una risposta ufficiale.

Bye bye Petruzzelli. Più che dimissioni, però, trapela da Palazzo di Città, si tratterebbe di un allontanamento indotto. Dopo l’arrivo della Commissione di accesso agli atti inviata dalla Prefettura per valutare possibili infiltrazioni mafiose a Palazzo di Città, il sindaco Metta ha chiesto ai suoi un maggiore impegno, non part time. L’assessore Petruzzelli ha dapprima comunicato di volersi mettere in aspettativa (è professoressa), optando poi - dopo l’incalzare di pezzi di giunta- per l’addio all’esecutivo Metta.

Per forza donne. Fondamentale, adesso, trovare un sostituto, anche perché la legge sulla parità di genere impone una equilibrata rappresentanza in giunta tra uomini e donne, che ad oggi, con le ventilate dimissioni di Petruzzelli, non esiste.

Il profilo individuato. Metta sonda il terreno nel campo dell’insegnamento: per lunedì è attesa la decisione della professoressa e archeologa Debora Di Nauta, definita dal primo cittadino “nostra fondamentale consulente” e alla quale il sindaco avrebbe chiesto di entrare in giunta. Nel giro di dieci giorni, dunque, sono due gli assessorati lasciati liberi: quello all’urbanistica di Tommaso Bufano, dimessosi perché indagato, e quello di Petruzzelli, appunto.

Michele Cirulli

 

 


Commenti 

 
+7 # Calogero 2019-01-22 13:37
Ma buttatelo fuori non solo dal comune a questo malefico fangosone, con tutti gli scheletrì che hai ti metti pure contro lo stato? Ma chi ti credi di essere
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-12 # Cicognino 2019-01-22 14:32
È lo Stato che si è messo contro di lui, dopo le lettere calunniatorie alla procura, e quindi ha tutto il diritto di difendersi. Mentre tu hai il diritto di restare in silenzio e buttarti nel cesso!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Andiamo avanti 2019-01-22 13:45
Chi entrebbe mai in un consiglio o giunta in odor di scioglimento di mafia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # Cicognazzo 2019-01-22 16:28
Citazione Andiamo avanti:
Chi entrebbe mai in un consiglio o giunta in odor di scioglimento di mafia

Evoglia quanto disperati ci sono !
Questa amministrazione si avvale di magnaroni e disperati .
Tutti hanno fatto i loro porci comodi soldi rubati alle casse del comune , chi con bandi fittizi chi rimanendo fino all’ultimo pur di sfilare l’ultimo stipendio.
Cerignola stava con i debiti ora sta piena di debiti in più ci sono delinquenti autorizzati .
Per non parlare delle concessioni date , se non hai un paio di rapine alle spalle , nemmeno il verde puoi curare in questa città
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # Vergogna pubblica 2019-01-22 15:13
Chiedo scusa , ma per quale motivo si sarebbe scomodato lo Stato per mettersi contro di lui ?
Ho la mia bella età e mai , dico mai ,è venuta una commissione antimafia a Cerignola . Mah....che tristezza !!!e
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk