Il giudice Bonito: "La mafia prima eleggeva, oggi comanda"

Una manifestazione ricca di emozioni, di spunti di riflessione, di messaggi inequivocabili: a LaboratorioSUD lo scorso weekend sfila la Cerignola che vuole confrontarsi sui temi e lo sa fare nel rispetto reciproco, senza l'odio sociale di questi ultimi anni. E gli argomenti non mancano: legalità e ambiente su tutti. E ancora, agricoltura, imprenditoria, promozione dei prodotti, cultura, educazione civica.

 

LaboratorioSud centra gli obiettivi della vigilia: Fratelli d'Italia riprende la tradizione cara alla destra cerignolana e pugliese, grazie all'impegno del gruppo militante. E lo fa con un a 2 giorni di confronto, discussione e proposte. E va oltre se stessa, col primo esempio di forum politico di alto livello negli ultimi 3 anni, capace di portare a Cerignola ospiti illustri da tutt'Italia. Dal Commissariato di I livello per la Polizia, al Museo permanente a Palazzo Carmelo, passando per la fiera internazionale di Olivitaly, fino alla riscoperta del Borgo Antico. L'evento regionale organizzato dai meloniani cerignolani a Palazzo Pavoncelli (messo a disposizione dall'atelier Maria Luisa boutique) è questo: partecipazione quantitativa e qualitativa. E un'amara certezza con cui confrontarsi: “la mafia controlla i gangli vitali dell'economia”. Parola di magistrato.

IMPRENDITORIA E TURISMO – SUD OPEROSO E LEGALITÀ | Domenica mattina, di scena l'imprenditoria (con la presenza di Onofrio Giuliano, Gal Tavoliere) e la legalità (il magistrato Francesco Bonito), e ancora il coordinatore provinciale di Fdi Giandonato La Salandra, il sindaco di Trinitapoli Francesco di Feo ed il deputato meloniano Giovanni Donzelli. Il primo cittadino casalino di Feo pone l'accento su una gestione dei rifiuti infarcita di scarsa trasparenza, che ha penalizzato servizi e tasche nei 9 Comuni. Tardivo il sì al VI lotto di discarica, dopo che Sia Srl è finita sull'orlo del baratro, secondo una regia precisa. Ma è Bonito a scuotere la platea presente e gli spettatori in streaming Facebook: “Sono preoccupato per la mia città”, rivela l'ex deputato Ds. Per il cassazionista esiste una piccola criminalità organizzata, altrettanto temibile, che “incide sulla vita e sulla economia delle nostre terre”. E che sarebbe per Bonito “la più pericolosa degli ultimi 150 anni”. Prima si conoscevano i capibanda, dediti a estorsioni, prostituzione, contrabbando e droga. “Oggi – spiega il giudice alla giornalista Antonella Caruso – abbiamo pericolosi mafiosi che impediscono il progresso economico della città”. Dal generale, al particolare: “Qui abbiamo avuto degenerazioni mai avute né coi comunisti né con la destra: oggi registriamo una interdittiva prefettizia per ragioni di mafia. Sono pericolosi campanelli d'allarme che non vanno trascurati. È difficile non sentire l'odore nauseabondo di chi si sta inserendo nei gangli vitali dell'economia. Prima la mafia storica eleggeva, oggi la mafia comanda”. E LaboratorioSud si chiude così, con la certezza di aver discusso senza timori e sulla realtà del territorio, la stessa dalla quale chiunque vorrà candidarsi dovrà fornire all'elettorato risposte e programmi seri e circostanziati.

#OBIETTIVO2020 – IDEE E PROGRAMMI, PRIMA DI TUTTO | Nel primo convegno inaugurale del sabato pomeriggio (#Obiettivo2020 – programmi e idee, prima di tutto) oltre alla presentazione del coordinatore cittadino e componente dell'Assemblea nazionale, Gianvito Casarella, Fdi delinea le proposte con Francesca Marino, Arcangelo Marro, Laura Raffaeli, Ignazio Abatino. A completare l'esposizione delle prime idee della Fiamma per Cerignola, l'ambizioso progetto per Piazza Duomo di Francesco Clori. Non solo Fratelli d'Italia, però: ad esprimere apprezzamento e integrare la discussione, Italia Buttiglione (Movimento per la vita), Fabio D'Imperio (Ambientiamo), Pio Mirra (dirigente dell'Agrario Pavoncelli) il civico Francesco Disanto, l'ex sindaco Antonio Giannatempo, il leghista Salvatore Zamparese ed il forzista Antonio Grillo, altri rappresentanti presenti di movimenti e partiti. Non è mancato il Partito Democratico, con il consigliere Daniele Dalessandro. Un'apertura che non ha sicuramente il sapore del percorso unico elettorale ma che traccia le basi per un confronto leale e sereno a cominciare dai temi e dalla conoscenza delle reali esigenze del territorio.

PRIORITÀ E TERRITORIO – LINGUAGGI DELLA POLITICA DI PERIFERIA | A seguire, cultura e linguaggi con Andrea Volpi (consigliere della città metropolitana di Roma e autore di “Provincia Italia”), Nuccio Bovalino (docente universitario e autore di “Imagocrazia”), il neo coordinatore e consigliere regionale Erio Congedo, il deputato e responsabile del Mezzogiorno Marcello Gemmato. La politica cambia, cambiano gli approcci con la gente. Occorre essere leali e competenti per distinguersi dal marasma di bufale, specie online.

 

 


Commenti 

 
+3 # Stanca 2018-11-13 18:33
Ad oggi non abbiamo bisogno di proposte!!Ma di obiettivi che dovete raggiungere e se non raggiunti ci rimette di tasca vostra...Questa sarà la vera svolta!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # CIURLIDD 2018-11-13 22:31
LA REPUBBLICA DELLE TAVOLE ROTONDE, DEI SERVIZI TELEVISIVI CHE CONFONDONO LA TESTA DELLA GENTE, DEI TALK-SHOW, QUANDO POI SANNO TUTTI COME STANNO LE COSE. MA NESSUNO FA NIENTE. LASCIANO CHE SIANO GLI ALTRI A TOGLIERE LE PATATE BOLLENTI. SI E' COLLUSI ANCHE QUANDO NON SI E' OPERATIVI. LA GENTE E' STANCA DI ESSERE VITTIMA DELLE PAROLE.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-3 # siamo con te 2018-11-14 12:02
Che forza franco.
Sei riuscito a farli riunire.Tutti insieme:arrabbiati e vogliosi di vendetta.
Fanno finta di non sapere che loro sono il passato e che cosa, con loro,hanno"passato"i cerignolani.
Di vergogna,di un pizzico di dignità e di onestà intellettuale,almeno per i più titolati tra loro,manco a parlarne.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+8 # veramente? 2018-11-14 12:11
Non ho nessuna laurea.
Dio sa come ho conseguito la scuola media.
Se mi chiamavate 20,10,5 anni fa vi dicevo io le stesse cose dette da questi prossimi salvatori di Cerignola.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # mafia antica 2018-11-14 12:45
Come si chiamava la mafia quando negli anni 60/70 nella pubblica amministrazione di Cerignola lavoravano solo padri,figli e nipoti PCI?
Come si chiamava la mafia quando negli anni 80/90 l'edilizia a Cerignola era in mano solo ai PSI?
Come si chiamava la mafia quando negli anni 2000 la Sanità a Cerignola era monopolio prima Dc e poi ?
Meglio i forzisti:loro erano ovunque c'era l'affare.
onorevole la saluto
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # Il Grillo parlante 2018-11-14 13:16
Parole, parole, soltanto parole. Cantava Mina e solo parole si dicono, i fatti, ci vogliono i fatti. Chi sa denunci, chi conosce denunci. Le istituzioni dove sono? Il prefetto dov'è, la magistratura fa il giro intorno a Cerignola. Perché non interviene? Perché non indaga? Oppure siamo così limpidi e trasparenti che non se ne ravvisa il bisogno, così come è stato per Monte Santangelo e Mattinata.
Parole,parole,soltanto parole. Chi può scappasse via di notte.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Rino baciamo le mani 2018-11-14 13:36
Frasi fortissime!
E il Prefetto dorme!
E la Procura della Repubblica dorme!
E la DDA dorme!
Andiamo indietro, sempre peggio, purtroppo!
Ma tanto c'è il Natale in Terra Vecchia, il tappa buche e le chiacchiere morte che servono per distogliere l'attenzione sul vero problema: LA MAFIA!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # Ahahahah 2018-11-14 14:26
Chi é Grillo?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # MURTATELL 2018-11-14 17:50
AVETE MAI VISTO TANTI MEDICI AL CAPEZZALE DEL PAZIENTE , CHE DICONO TUTTI CHE IL MALATO STA MORENDO E NON FANNO NIENTE...? CI VOGLIONO LORSIGNORI ILLUMINATI A DIRE QUESTE COSE ? INTANTO PRENDONO LA PACRELLA....LORO LO STOMACO SE LO RIEMPIONO, CHI CON DUE E CHI CON TRE PENSIONI...ITALIANI, TIE' !!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # I pidini commentano 2018-11-15 17:26
tutti i commenti negativi sono dei pidini che storicamente odiano bonito e sono terrorizzati che la gente capisca quale abisso esiste tra bonito e sgarro.

fate ridere pd
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-4 # AHAHAHAHAH 2018-11-16 17:01
Tra lo 0 assoluto degli ultimi 20 anni, dove oltre a non aver fatto nulla, si sono fatti derubare milioni dei cittadini da Gema,e altro che probabilmente non sappiamo preferisco di gran lunga l'attuale amministrazione, che comunque oltre alle festicciole è riuscita a realizzare svariate opere, quali sistemazione villa, realizzazione rotonda 10 Fontane, rotonda campo sportivo e largo Masiello, ripristino manto stradale di numerose arterie cittadine e svariate altre opere.
Certamente ci sono stati errori quale quello relativo alla spazzatura con l'aumento della tassa, ma anche li ci sono svariate attenuanti a mio modesto vedere.
P.S. nessun partito mi da da mangiare, vedo con occhi liberi da interessi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Tommaso 2018-11-23 21:46
Quello che dice il Sig. Bonito è quello che percepisce l'intera Città. E se il Giudice Bonito decidesse di candidarsi a Sindaco, sono convinto che tutto il PD lo appoggerà, naturalmente ad eccezione di quei quattro sfigati che si atteggiano a grandi politici.udg
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk