Stangata TARI: a Carapelle riduzione degli stipendi, a Cerignola no

In questi giorni l'aumento della TARI sta colpendo le famiglie cerignolane. Le poche che pagheranno – visto che l'evasione impunita tocca livelli altissimi – dovranno aumentare del 36% l'ultima bolletta, che a sua volta era stata ritoccata del +19%.

 

Il tutto grazie a Franco Metta, alla sua giunta, alla maggioranza e a chi, come il centrosinistra, pur potendo porre fine alla sua amministraziome, a luglio scorso, proprio nel giorno in cui si votò l'aumento della TARI, al posto di presentarsi compatto e votare contro il bilancio, si presentò con un uomo in meno, Mario Rendine, permettendo di fatto a Metta non solo di poter continuare a governare, ma di aumentare in maniera spropositata le tasse sui rifiuti.

Adesso si paventa la soluzione di una class action. I tempi sono lunghi, ma non per questo può essere una mossa intempestiva. Nel frattempo Carapelle si ritrova nellastessa identica situazione. Aumenti spropositati. MA gli uomini e i politici sono diversi. Di certo migliori a Carapelle, dove sindaco e giunta si sono tagliati lo stipendio e hanno tamponato l'emergenza ambientale.

“Abbiamo visto che la situazione ambientale era drammatica e abbiamo dato un segnale concreto”, ha spiegato il neo sindaco Umberto DI Michele.

A Cerignola, invece, il sindaco Franco Metta (che ha lo stipendio sequestrato e pignorato per i suoi noti problemi con la legge) non ci pensa nemmeno a decuratre lo stipendio ai suoi. Pagano i cittadini, perchè mai la giunta dovrebbe tagliarsi lo stipendio?

Perchè mai Pezzano, Morra, Petruzzelli, Dercole, Bufano e Mininni dovrebbero dare un buon esempio? La mazzata tocca ai cittadini, mica ai politici che hanno affossato SIA buttando il Consorzio al macero.

 

 


 

 


 

 

 


Commenti 

 
+8 # CIURLIDD 2018-11-04 22:22
IL SINDAGO NON VUOLE CHE LO CRITICHIAMO. PER CUI NON FATE ARTICOLI TENDENZIOSI E DIFFAMATORI. SE NON VOGLIONO RIDURSI LO STIPENDIO VUOL DIRE CHE E' GIUSTO COSI'E CHE HANNO CAPITO CHE I CERIGNOLANI SI TENGONO TUTTO. PERCHE' AMANO I LORO AMMINISTRATORI, SONO RISPETTOSI DELLA AUTORITA', SI FANNO FARE DI TUTTO SENZA DIRE NIENTE . PERCHE' LE AUTORITA' DOVREBBERO FARE DIVERSAMENTE ?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

 


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk