Caso Delvino, soddisfatto Metta: “Caso archiviato”

“Procedimento archiviato”. Sarebbe questa, a dire del sindaco di Cerignola Franco Metta, la decisione del giudice per indagini preliminari sull’assunzione presso il comando dei vigili urbani di Cerignola di Francesco Delvino. La denuncia era stata inoltrata dal consigliere comunale indipendente Teresa Lapiccirella.

 

Attraverso i social network, il primo cittadino ha annunciato: “Archiviato. Ci avevano indagato ingiustamente per la delibera di assunzione di Francesco Delvino. I nostri avvocati hanno illustrato al PM la regolarissima procedura seguita dalla Giunta Comunale. Il pubblico ministero ha chiesto la immediata archiviazione. Il GIP ha sentenziato che il reato non esiste. Ve lo avevo detto che la Lapiccirella spara alle quaglie. La Giunta agirà nei suoi confronti. Io personalmente le chiederò danni per 100 mila euro da devolvere ai servizi sociali comunali”. A parte la richiesta di risarcimento danni, che tecnicamente non può prendere forma nei confronti del consigliere, il punto focale rimane legato ad una procedura travagliata su cui erano intervenuti diversi pareri e diverse richieste di chiarimenti.

Lapiccirella aveva infatti denunciato le presunte irregolarità per la stabilizzazione del capo dei vigili urbani proveniente dalla Campania. Il suo esposto era finito anche in Prefettura, oltre che al Ministero della Funzione Pubblica, perché la procedura interna sarebbe stata monca (con mancata presentazione di annessa graduatoria). Il pubblico ministero (che tra l’altro è stato sostituito a procedimento in corso) aveva ravvisato l’irregolarità del bando, sposando di fatto la ricostruzione di Lapiccirella e le indagini intraprese dalla Guardia di Finanza. Il 27 giugno scorso le fiamme gialle avevano notificato l’avviso di conclusione delle indagini a carico del sindaco Franco Metta, della giunta e dei dirigenti che avevano sottoscritto e approvato la stabilizzazione di Delvino.

Successivamente, lo scorso mese, anche il Dipartimento Funzione Pubblica aveva ravvisato incoerenze nella procedura: “Per il passaggio diretto di personale tra Amministrazioni diverse”, si leggeva nel documento del ministero, è prevista “l’attivazione di procedure di mobilità, riservando in favore dei dipendenti utilizzati in comando dall’ente solamente l’applicazione di una clausola di favore, per cui essi hanno titolo di precedenza nella assunzione in mobilità”.

Motivazione che, stando alle parole di Metta, non avrebbe convinto il nuovo pubblico ministero (che ha sostituito il precedente), che avrebbe quindi chiesto ed ottenuto l’archiviazione sul caso Delvino.  Alla richiesta del Ministero di provvedere ad intraprendere ogni azione per ripristinare la corretta procedura, Metta aveva risposto picche non revocando in autotutela la delibera incriminata. L’ultimo atto della vicenda sarebbe l’archiviazione del procedimento disposta dal Gip su richiesta del pubblico ministero.

Michele Cirulli

La Gazzetta del Mezzogiorno

 

 


 

Commenti 

 
+4 # Fede 2018-10-09 12:53
Che schifo!!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # CIURLIDD 2018-10-09 21:25
Citazione Fede:
Che schifo!!!!

Forse c'è sotto la manina di Emiliano. Il comandante è fratello di un medio amico di fiducia del governatore al punto che lo ha nominato direttore generale dell'Azienda ospedaliera "Giovanni XXII" di Bari. Frango deve rispondere a suo tempo. Non per niente Cusmai, candidato dei civici di Emiliano alle ultime politiche, lo sponsorizza per il PD. Vedrete che alle amministrative avrete sorprese.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # CIURLIDD 2018-10-09 21:28
Altrimenti come vi spiegate la pagliacciata della finta opposizione del PD che adesso è tutto allineato con Emiliano ? Non vi fate prendere per i fondelli. Senza Emiliano Frango oggi sarebbe già a raccogliere cicorie.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Lino 2018-10-10 09:36
Il TEATRINO che va in scena su quel comune tra amministratori e finti oppositori è allucinante.
Le urla, le offese e le liti scaturiscono solo per mere questioni personali ma non c'è nessuna intenzioni di farsi del male da parte di ambo le parti, statene certi.
Il VERO PROBLEMA di CERIGNOLA?
Molti purtroppo non hanno capito ancora niente.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Luciana 2018-10-10 09:38
Citazione Lino:
Il TEATRINO che va in scena su quel comune tra amministratori e finti oppositori è allucinante.
Le urla, le offese e le liti scaturiscono solo per mere questioni personali ma non c'è nessuna intenzioni di farsi del male da parte di ambo le parti, statene certi.
Il VERO PROBLEMA di CERIGNOLA?
Molti purtroppo non hanno capito ancora niente.

CI HAI PRESO IN PIENO, BRAVISSIMO !!!!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # CIURLIDD 2018-10-10 17:02
A quando una bella tarantella di Emiliano a Cerignola...? Va ballando in lungo e il largo, gli piace il triccheballacche e lo scetavajasse.....così vedremo tutti i bravi oppositori del PD battere le mani in cerchio, in attesa di qualche caramella....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # Grillo Parlante 2018-10-11 09:53
Chissà perché a procedimento in corso si cambia il PM, e dove tutti gli altri ravvedono irregolarità il nuovo PM non vede nulla di irregolare. Da quale cilindro è stato pescato quest'altro coniglietto? E soprattutto chi è il mago che l'ha pescato? Se cade anche l'ultimo baluardo della legalità e della giustizia ossia la magistratura non ci resta che piangere. Cerignola sarà sempre più terra di frontiera, poveri noi e poveri i nostri figli. Chi può se ne scappasse di notte.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

 


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk