La Madre senza figli: pochissimi per il saluto alla “Madonna di Ripalta”

Un buon numero di fedeli ha salutato la Madonna di Ripalta, alle 5 del mattino, presso la Cattedrale, ma poi solamente poche persone hanno accompagnato l’effige sacra al Santuario dell’Ofanto. Il consueto pellegrinaggio di ottobre, per portare il Quadro in campagna, è stato caratterizzato da una risicata presenza di fedeli e la situazione ha destato stupore e incredulità nei presenti.

 

Tanto che quest’anno la Curia aveva anche pensato di spostare il giorno del pellegrinaggio a domenica, per permettere ai lavoratori di poter seguire il corteo fino al Santuario. Una tradizione, quest’ultima, che ha sempre generato forte partecipazione grazie alla devozione verso la patrona.

E se fino ad oggi il legame tra la patrona e i cerignolani è stato viscerale, oggi quel sentimento sembra assopito, almeno se si guarda al numero dei devoti in cammino. La marcia dura generalmente 5 ore, con soste intermedie, per poi concludersi con la santa Messa al Santuario.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 


Commenti 

 
+12 # Fede 2018-10-08 13:14
Purtroppo la gente si sta allontanado sempre di più dalla Chiesa ( sbagliando) ..Non per mancanza di Fede ma perché disgustata dai rappresentanti della Chiesa...che questa mancanza di partecipazione faccia riflettere Sua eccellenza e lo faccia scendere dal piedistallo e dal "paradiso" in cui vive
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-6 # disgustato 2018-10-08 18:53
IL PROBLEMA NON E' SUA ECCELLENZA. PURTROPPO CERIGNOLA E' ALLO SBANDO, NON HA PIU' VALORI, NE' TRADIZIONI. E' APATICA E SENZA PIU' ENTUSIASMO. SI TIRA A CAMPARE.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # speranza 2018-10-09 11:07
concordo!
hanno monopolizzato il Divino, spero in una conversione globale
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-3 # Gianni 2018-10-09 11:10
Carissimo marchiodoc vi seguo da anni e vi ho sempre giudicato delle persone serie ma devo dire che stavolta avete fatto proprio cilecca e il motivo è questo:sono andato in chiesa alle 5e 10 e l'impatto che ho provato una volta dentro e' stato impressionante in quanto tutti i banchi erano strapieni e c'erano decine è decine di persone in piedi giovani anziani di tutte le categorie. Poi ci siamo accodati per la processione e quando mi giravo la cosa era lontanissima.
Non so caro Marchiodoc chi vi detto quella baggianata che avete scritto ma la foto che avete messo con poca gente e'e' quella davanti a San Domenico quando la gente si era ormai diradata. Abbiate almeno la decenza di mettere un errata corrige grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Giannino 2018-10-09 11:48
[quote name="Gianni"]Carissimo marchiodoc vi seguo da anni e vi ho sempre giudicato delle persone serie ma devo dire che stavolta avete fatto proprio cilecca e il motivo è questo:sono andato in chiesa alle 5e 10 e l'impatto che ho provato una volta dentro e' stato impressionante in quanto tutti i banchi erano strapieni e c'erano decine è decine di persone in piedi giovani anziani di tutte le categorie. Poi ci siamo accodati per la processione e quando mi giravo la cosa era lontanissima.
Erano 100? 150? Niente a che vedere con venti anni fa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-3 # Gino 2018-10-09 11:53
Ok una cosa si è capita che è una lotta fra la curia e qualcuno che scrive 100 al posto di 1000 è proprio vero che quando uno non può succhiare il sangue alle persone parla male
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # GianninoG 2018-10-09 22:04
[quote name="Gino"]Ok una cosa si è capita che è una lotta fra la curia e qualcuno che scrive 100 al posto di 1000 è proprio vero che quando uno non può succhiare il sangue alle persone parla male.
Quindi stai dicendo che quei cento che stavano succhiano il sangue alle persone?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # caro 2018-10-09 16:32
Citazione Gianni:
:sono andato in chiesa alle 5e 10 e l'impatto che ho provato una volta dentro e' stato impressionante in quanto tutti i banchi erano strapieni


guarda che sta scritto nell'articolo che il problema e stato al corteo e san domenico
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # Vito 2018-10-09 13:49
Qualcuno non si è alzato alle 4 per vedere l'onda delle persone in chiesa e sparla solamente
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # le cause della decadenza 2018-10-09 17:51
eccetto il duomo, la processione, almeno fino a san domenico, per il resto non c'era alcuna onda, come scrive qualcuno qui sopra. Ci sarebbero da fare alcune riflessioni sulla questione, a cominciare dall'elemento distruttivo che è stato mons. Felice di Molfetta prima e tutto un seguito di preti che hanno consentito che la processione dell'andata e del ritorno venisse mortificata a tal punto che alla partenza e al ritorno non si sparano fuochi d'artificio, alle volte capita di assistere e ascoltare una bassa banda che non è quella della tradizione, cioè di Molfetta, ma con altra concorrenza, pure molfettese che non ha nulla a che fare con quelli che suonano da almeno 50 anni a Cerignola per devozione prima di tutto. Il fatto dei fuochi, la loro assenza ha fatto tanto, ha spento il clima della festa, in nome di un bigotto e falsissimo senso di rispetto del vangelo, enfatizzato anche dal Sindaco Metta, che con un'ordinanza ha spazzato via tutto. Ebbene, la Madonna è in mano a 4 ignoranti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

 


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk