Sgarro pensa a una civica, l’attuale PD non sa governare

Tommaso Sgarro starebbe pensando ad una lista civica per correre, anche senza PD, alle prossime competizioni elettorali amministrative. Che il giovane filosofo voglia riprovare la cavalcata a Palazzo di Città sfumata nel 2015 contro Metta è un dato che nel circolo di via Mameli è noto. Il punto, adesso, è capire come.

 

A livello nazionale più che frammentato il Pd si presenta ai minimi termini e i risvolti della decadenza romana si riflettono anche sulle diramazioni locali. Renzi o Zingaretti? Pd o nuovo soggetto politico? È anche per questo che Sgarro, che in provincia veste i panni del consigliere sotto il simbolo dei democratici, ha imposto che la Lista Sgarro Sindaco non fosse fagocitata dal PD. Anzi, il bipolarismo politico – a Foggia Pd, a Cerignola civico- ha creato più di un malumore in segreteria. Infatti in un apposito coordinamento sarebbe stato chiesto di uscire da questa ambiguità, che ha già causato qualche danno di troppo.

Sembra chiaro che oggi, tra i democratici, nessuno abbia intenzione di far cadere Metta, perché il partito è fortemente lacerato. Ad aver mantenuto in vita l’amministrazione cicognina, con una sua assenza, è stato proprio uno dei protagonisti della lista Sgarro Sindaco: Mario Rendine, la cui vacanza ha nei fatti dato prosecuzione al governo Metta. Non male, per il centrosinistra, visto che andare al voto avrebbe significato estinguersi.

Così Sgarro, uomo di fiducia e collaboratore di Elena Gentile, pensa ad una soluzione per andare oltre il risultato del congresso che lo ha visto sconfitto. Immaginando – dicono i suoi – un contenitore di centrosinistra che sia gemello al PD, ma non necessariamente col simbolo del PD: un’azione, questa, a cui sarebbe orientato anche l’ex premier Matteo Renzi. Salvo poi, è il ragionamento che avrebbero fatto i gentiliani, ricongiungersi al PD, in posizione diversa e di forza, in un eventuale ballottaggio se la loro scommessa supererà lo scoglio dei numeri per ottenere i seggi. Tutte le questioni interne al PD e al centrosinistra vengono ormai affrontate distintamente dai due blocchi contrapposti: saltano le iniziative comuni, i comizi avvengono quasi sempre separatamente, le riunioni di pre-consiglio ormai sono utopia, a prescindere da chi manchi.

Mentre Sgarro pensa al futuro, l’attuale gruppo dirigente del PD pensa all’oggi raggruppando tutte quelle personalità che, in seguito alla sconfitta del 2015, hanno abbandonato la compagine dopo aver constatato la mancanza di un reale cambiamento nelle dinamiche piddine. Tommaso Sgarro si costruisce il suo percorso, il PD allarga al gruppo del 2015, eventualmente senza Sgarro e Gentile. Fatto sta che il Pd è in profonda crisi e, ad un anno dalla spallata del congresso ad Elena Gentile, è incapace di governare e creare un’azione continuativa.

Totalmente dimenticata l’opposizione a Franco Metta, ormai gigante incontrastato senza che gentiliani ed ex gentiliani possano fermarlo. Come spesso succede tra i democratici, la lotta interna finisce per far dimenticare l’avversario comune.

Michele Cirulli

 

 


 

 


Commenti 

 
0 # Giornalaio 2018-10-04 15:30
A questo punto preme chiarire se Sgarro ci è o ci fa! Lui oggi come oggi deve solo ringraziare il PD e chiedere umilmente scusa per le catastrofi combinate. Non dimentichiamo che il PD e Cerignola sono morti grazie al trabocchetto organizzatogli all'Oasi di Claire al quale è cascato come un pero!!!! Quindi se vuoi uscire dal PD fai pure, anzi, fai a questa collettività un enorme piacere! Sotto l'aspetto umano sei un bravissimo ragazzo, ma come politico sei pessimo!! Con affetto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+11 # Doe 2018-10-04 16:04
Vabe ma pure il nuovo pd non e xhe sia il massimo... La dentro non cambia mai niente e fa bene sgarro ad andarsene
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # CIURLIDD 2018-10-08 21:17
Citazione Doe:
Vabe ma pure il nuovo pd non e xhe sia il massimo... La dentro non cambia mai niente e fa bene sgarro ad andarsene

Sgarro è recidivo a farsi massacrare dalla Gentile....uno che non cammina con le sue gambe semplicemente perchè non le ha...le gambe della politica. E' un dilettante.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+14 # Matteo 2018-10-04 16:10
Com Elena Gentile candidato Sindaco e il suo collaboratore Sgarro vicesindaco vinceremo al primo turno,alla faccia di tutto il resto
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-2 # gino 2018-10-05 08:35
ahahahahahahahahaha
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-3 # CIURLIDD 2018-10-06 21:02
Citazione Matteo:
Com Elena Gentile candidato Sindaco e il suo collaboratore Sgarro vicesindaco vinceremo al primo turno,alla faccia di tutto il resto

è proprio vero che da quando è crollato il prezzo della "ROBA" sono aumentati quelli che ne fanno uso....!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-2 # CIURLIDD 2018-10-08 21:12
Citazione Matteo:
Com Elena Gentile candidato Sindaco e il suo collaboratore Sgarro vicesindaco vinceremo al primo turno,alla faccia di tutto il resto

Fai meno PASSATELLE........
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+13 # Matteo 2018-10-04 16:13
W la Gentile e Sgarro e Sgarra
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-2 # CIURLIDD 2018-10-08 21:09
Citazione Matteo:
W la Gentile e Sgarro e Sgarra

il Gatto la Volpe ed il Sacrestano che accende e spegne le candele...!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Euplio 2018-10-05 12:54
Non fingiamo di non aver visto o di non aver sentito.
Il PD cittadino si è ufficialmente sfasciato nel momento in cui è venuta a galla quella stranezza del consigliere Rendine nell'ultimo consiglio comunale.
Una stranezza, anzi LA STRANEZZA, che ha ufficialmente salvato clamorosamente questa amministrazione.
Il PD, anche in vista delle prossime elezioni amministrative, è praticamente nullo; la lotta sarà tra i civici mettiani e la new entry (mica tanto) degli ultimi proposti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # Federico 2018-10-05 12:57
In risposta a Euplio.
Quindi il Pd ha solo fatto una serie di farse e ha sostanzialmente preso per i fondelli il popolo e i suoi elettori perchè in realta', causa mancanza di capacita' e volonta', non aveva mai intenzione di far cadere metta?
Beh pensandoci un fondo di verita' in questa teoria la si intravede.
Bisogna riflettere e non poco.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

 


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk