Code quotidiane su via Manfredonia, proteste dei cittadini

Il semaforo che introduce alla strada Rivolese, più nota come via Manfredonia, è al centro delle polemiche. Tanti i disservizi e i disguidi causati ai cerignolani perchè la buona prassi di attivare i semafori è coincisa con un forte momento di caos nella viabilità.

 

 

In zona industriale, ad esempio, le code sono interminabili e sono numerosissime le segnalazioni che giungono a tutte le forze dell'ordine e al comando dei vigili urbani, perchè a farla da padrona, soprattutto nelle ore mattutine, è il traffico selvaggio determinato da un semaforo che al posto di regolare complica la viabilità.

A ciò si aggiunge una polemica che riguarda il tempo di percorribilità determinato dai semafori: alcuni video sul web dimostrerebbero che il tempo riservato al semaforo verde durerebbe pochi secondi, creando ancora più confusione.

“I nostri tecnici verificheranno eventuali modifiche e miglioramenti da apportare al sistema semaforico di via Manfredonia per evitare inconvenienti. È normale che in caso di installazioni nuove occorra qualche giorno per calibrare perfettamente. Succede in tutte le città e dunque andava Cerignola.  Dove, prima di noi, i semafori erano dei perfetti sconosciuti”, ha detto tramite social il sindaco Franco Metta.

Sul tema interviene anche il consigliere comunale del Partito Democratico Maria Dibisceglia: “Da giorni i cittadini si lamentano, comprensibilmente, del “semaforo di via Manfredonia”. Mamme che lavorano alla zona industriale e non riescono ad arrivare in tempo per l’uscita da scuola dei loro figli. Gente che perde il treno. Dipendenti che non riescono a tornare a casa per la pausa pranzo. Camion in fila per periodi lunghissimi. Da giorni cerco di chiedere al Comandante Delvino quali decisioni sono state prese dopo il sopralluogo che è stato fatto (dice Metta) lunedì mattina. Possibile che non si rendano conto che un semaforo, della durata di 30 secondi, su quella strada fa più danni che altro? Possibile che non si rendano conto che forse sarebbe più utile un autovelox? possibile che non si rendano conto che gran parte del problema di quella strada è il manto stradale dissestato e l’inesistente segnaletica orizzontale? È probabile, invece, che il loro interesse non sia garantire la sicurezza di chi circola su quella strada, ma (tanto per cambiare) fare cassa”, conclude la dem.

Michele Cirulli

 

 

 


Commenti 

 
+3 # Ciitadino 2018-10-04 11:37
Brava Maria Dibiscieglia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Cittadino esasperato 2018-10-05 11:28
Credo che il semaforo sia molto utile ma dovrebbe essere programmato diversamente,
infatti gran parte degli incidente su quell'arteria stradale si sono verificati in orari di scarso traffico dove più facilmente si tende a premere il piede sull'acceleratore.
Il mio consiglio sarebbe quello di spegnere il semaforo dalle ore 12:30/45 alle 15:30/45 ora in cui a causa della chiusura delle aziende site in zona industriale la coda è eccessiva e impedisce lo svolgersi della regolare vita quotidiana (prendere bambini a scuola, o semplicemente pranzare per chi ha una sola ora di pausa).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk