Stabilizzazione Delvino, il parere del Ministero dà ragione a Lapiccirella: “Serviva il bando”

Si devono attivare le normali procedure per la mobilità, quindi, in mancanza del bando, le operazioni che hanno portato all’assunzione del comandante dei vigili urbani Francesco Delvino sarebbero da ritenersi nulle o prive di efficacia.

 

È questo il contenuto del parere che arriva dall’Ispettorato della Funzione Pubblica (Presidenza del Consiglio dei Ministri) a 24 ore dalla scadenza dei termini entro cui l’ufficio legale di Cerignola deve presentare memoria difensiva a causa dell’avviso di conclusione  delle indagini a carico del sindaco Metta, del vicesindaco Rino Pezzano, degli assessori Dercole, Bufano, Marino (oggi dimissionaria) ed dei dirigenti che hanno sottoscritto la delibera 239 del 27 settembre 2017.

Con quell’atto si procedeva, in sostanza, ad immettere nel Comune di Cerignola  - a tempo indeterminato – il contestato comandante dei vigili urbani Delvino. Solo che, secondo quanto esposto dal consigliere comunale indipendente Teresa Lapiccirella, quell’iter avrebbe portato con sé diversi profili di illegittimità. “Prima di tutto, come ho sempre sostenuto e come ribadisce anche il parere ministeriale, serviva un bando, che non c’è mai stato in spregio alle normative vigenti. Ho allertato anche la Corte dei Conti, per valutare se vi siano eventuali danni erariali all’ente di cui dovranno risponderne tutti i firmatari della delibera di stabilizzazione di Delvino”, commenta Lapiccirella.

Nel merito, infatti, con la nota della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 20 luglio 2018, si specifica che “per il passaggio diretto di personale tra Amministrazioni diverse” è prevista “l’attivazione di procedure di mobilità, riservando in favore dei dipendenti utilizzati in comando dall’ente solamente l’applicazione di una clausola di favore, per cui essi hanno titolo di precedenza nella assunzione in mobilità”, si legge nel parere del Dipartimento della Pubblica Funzione. Ossia, spiega Lapiccirella che ha firmato l’esposto, “prima il bando, ma non assunzione sic et simpliciter”.

“Il documento sarà allegato alla relazione già inviata alla Guardia di Finanza, alla Prefettura, alla Procura e alla Corte dei Conti”, promette il consigliere comunale. Peraltro,  tra gli assessori raggiunti dall’avviso di conclusione delle indagini (a breve si saprà se il giudice opterà per il rinvio a giudizio o archiviazione) figura – ironia della sorte – anche il vicesindaco Pezzano, tra i primi nel 2015 ad osteggiare Delvino a causa dell’arresto a Frosinone per una storia di presunte mazzette ed oggi tra i primi sostenitori del comandante, tanto da approvare – nonostante i suggerimenti degli oppositori sulla corretta prassi – un atto che non sarebbe lineare e su cui la magistratura ha posato la lente di ingrandimento.

E se dovesse arrivare anche la Corte dei Conti, proprio come per il caso SIA, non è detto che i firmatari della stabilizzazione di Delvino siano immuni dal pagare personalmente e patrimonialmente una possibile scelta avventata.

Michele Cirulli

 

 

 


Commenti 

 
+7 # Costante 2018-07-27 07:16
Pezzano andiamo avanti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+15 # Fede 2018-07-27 09:19
Brava Teresa. L'unica a far valere la volontà dei cittadina! L'unica che ha dei valori politici e vuole il bene di Cerignola..altro che Pd (Che è tra le braccia di Morfeo), ha solo peccato di buona fede, nel momento in cui ha creduto alle chiacchiere di Frango...come del resto gli altri 13.000 che lo hanno votato!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Andiamo avanti 2018-07-27 10:51
Pasquale detto Ale dai vai in consiglio e fai un atto di coraggio per il bene della comunitá. Fai una diretta col telefono fai vedere a tutti chi sei
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # Andiamo avanti 2018-07-27 13:16
Ma sta mattina Rino c' era?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Coraggio 2018-07-27 13:35
Erigno vai in comune forza un pugile diventa forte solo quando incassa
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Laura non c e 2018-07-27 14:24
Ale dai forza vai in comune a costo di perdere tu personalmente, HAI VOLUTO LA BICICLETTA ORA PEDALA
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # Gennarino 2018-07-27 14:35
Ale se andiamo al ristorante e tu prendi il caviale e io l insalata devi pagare tu. Dai forza vai a fare una diretta...Federazione Civica fa i fatti no gli atti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Pilippo 2018-07-27 14:52
Sandro vai in aula ad alzare la mano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+11 # Ernesto funesto 2018-07-27 15:53
Forza, lunedì tutti a votare il bilancio!
Dai che la Corte dei Conti potrebbe solo richiedere di pagare con il vostro stipendio, con la vendita delle vostre proprietà o con le future pensioni.
Paparella dovrai sacrificare le terre di Damiano. ah ah ah ah!
E che sarà mai!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # Patrippio 2018-07-27 15:56
Rino a prescindere dai giudizi politici vuoi andare o no ad alzare quella ca@@o di mano?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # GIUSTIZIA 2018-07-27 18:05
Qualcuno mi può dire che fine ha fatto Walter Scerbo?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # Costantino baresi 2018-07-27 19:19
Posso avere la ammulta indietro?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # giacomo freddi 2018-07-29 11:31
Condivido in pieno il "bravo Teresa" di Fede. Speriamo che scattino, inoltre, verifiche post-affidamento a tutte le gare ove è stato R.U.P.
Una delle tante : "...9 rilevatori automatici alle violazioni in materia di velocità ex codice della strada, in postazioni fisse e mobili etc.." L'apparecchiatura destinata rispecchia quanto - magistralmente dettato – nel capitolato di gara? Se ne cita qualcuno :
1) In grado di rilevare le violazioni simultanee di veicoli in parallelo o accodati;
2) In grado di oscurare automaticamente eventuali lunotti anteriori in caso di ripresa frontale;
3) In grado di riconoscere la targa e la forma di uno o più veicoli contemporaneamente o trattasi di trovata ingegnosa, trucco, sotterfugio messo in atto con abilità e astuzia, spesso al limite della disonestà per far desistere altri partecipanti? Ai posteri l'ardua sentenza
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

 


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk