Percolato in discarica, 1 milione dalla Regione: "Grave inerzia da Cerignola"

“La Giunta Regionale di ieri ha deliberato lo stanziamento di 1 milione di euro per intervenire immediatamente per la messa in sicurezza della discarica Forcone-Cafiero e, specificatamente, del V lotto di discarica, dove il percolato ha superato di oltre 12 metri il livello massimo consentito comportando – qualora non si fosse intervenuti - «una imminente ed irreparabile situazione di gravissimo danno ambientale» come l’hanno definita i carabinieri del NOE”, fanno sapere in una nota stampa la segreteria cittadina e i consiglieri del Partito Democratico.

 

 

“La Regione Puglia è dovuta intervenire dopo due anni di diffide da parte dei Carabinieri, dell’ARPA, della Sezione Autorizzazioni Ambientali dell’Amministrazione Regionale e di tutti gli organi preposti, rivolte al Comune di Cerignola, al Consorzio Bacino FG 4 e al Gestore SIA, colpevoli di non intervenire ad estrarre e smaltire il percolato presente.

Infatti, come dice la delibera, «considerato il ruolo istituzionale dell’Amministrazione Comunale, quale primo soggetto pubblico deputato ad intervenire in condizioni di grave rischio per la salute e per l’ambiente, utilizzando le proprie risorse, come da articolo 119 della Costituzione Italiana, e rilevata la grave inerzia del Comune di Cerignola, autorità sanitaria locale competente, nell’eseguire le necessarie operazioni di gestione del percolato del V lotto di discarica e scongiurare le gravissime conseguenze ambientali connesse», è dovuta intervenire la Regione Puglia per evitare il disastro ambientale e sanitario a cui eravamo prossimi”.

“La legge obbliga la Regione Puglia ad attivare le procedure di risarcimento e recupero di questo milione di euro ai soggetti responsabili del mancato intervento. In estrema sintesi – fanno sapere dal PD cittadino – grazie a questo intervento risolviamo l’emergenza del V lotto e le relative ed enormi conseguenze sanitarie, come l’inquinamento ambientale e il proliferare di malattie, ma il costo di questa mala gestione da parte del Sindaco e Presidente del Consorzio Franco Metta e della sua Giunta peserà, inevitabilmente e ancora una volta, nelle tasche dei cittadini cerignolani”.

 

 


 

Commenti 

 
+12 # giacomo freddi 2018-07-25 10:55
Per non far ricadere/pesare il costo di questa mala gestione da parte del Sindaco e Presidente del Consorzio Franco Metta e della sua Giunta nelle tasche dei cittadini cerignolani bisogna darsi da fare. Vedi piccolo Comune.
Tari, scoppia il putiferio ad Ascoli Satriano. 450 bollette restituite al sindaco dai cittadini in una scatola con su scritto "In questa scatola il frutto dei Tuoi errori, ricalcola tutto".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Fede 2018-07-26 13:49
Citazione giacomo freddi:
Per non far ricadere/pesare il costo di questa mala gestione da parte del Sindaco e Presidente del Consorzio Franco Metta e della sua Giunta nelle tasche dei cittadini cerignolani bisogna darsi da fare. Vedi piccolo Comune.
Tari, scoppia il putiferio ad Ascoli Satriano. 450 bollette restituite al sindaco dai cittadini in una scatola con su scritto "In questa scatola il frutto dei Tuoi errori, ricalcola tutto".

Sarebbe molto bello...ma troppo impegnativo per il cerignolano medio...ti ricordo che si 60.000 abitanti, forse 1.000 si salvano. Comunque vedremo che farà quando si renderà conto che la Tari non verrà pagata... oltretutto non è istituito un ente per il recupero crediti della tari...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # svegliatevi 2018-07-25 11:27
Non male questo suggerimento sarebbe ora che qualcuno prenda l'iniziativa non si può pagare di tasca propria gli errori di altri
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # E adesso? 2018-07-25 12:06
Chi sará il primo consigliere comunale che alzerá la mano per approvare il bilancio?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # Ricchio 2018-07-25 13:46
Tutti quelli della maggioranza. È ora che i 13000 che lo hanno eletto prendano atto della follia della loro scelta. Dico inoltre a quei dirigenti scolastici che non solo lo hanno votato ma si sono anche candidati che non possono pretendere che altri rimedino ai loro errori. Dico a te bella biondina
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # Jack 2018-07-25 14:39
Bastardi di merda.cani di merda.tempo al tempo.dobbiamo spaccargli il buco del culo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # Ospite 2018-07-25 17:13
Segnalo che sia la Legge istitutiva della TARI (LEGGE 27 dicembre 2013, n. 147 commi 656 e 657) che l'art. 30 regolamento comunale che la recepisce. (Delibera consiglio comunale n. 28 del 28/04/2016), prevedono che "La TARI e' dovuta nella misura massima del 20 per cento della tariffa, in caso di mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti, ovvero di effettuazione dello stesso in grave violazione della disciplina di riferimento, nonché di interruzione del servizio per motivi sindacali o per imprevedibili impedimenti organizzativi che abbiano determinato una situazione riconosciuta dall'autorità sanitaria di danno o pericolo di danno alle persone o all'ambiente." Insomma, credo ci siano tutti i presupposti per richiedere uno sconto dell'80% di quanto ci viene richiesto
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # Ospite 2018-07-25 18:11
Mi sembra, inoltre, di capire che con ASIPU non si farà più nulla (visto che gli altri Comuni non sottoscriveranno il contratto con questa azienda) e che, quindi, si dovrebbe proseguire con SIA pagando solo la parte aziendale cerignolana...staremo a vedere
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # Costante 2018-07-25 19:48
Quando arriveranno i nuovi F24 con la maggiorazione dove vanno nella raccolta della carta straccia o nell’indifferejziata? Comunque lo getteró sempre e solo dopo le 20
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Patrimonio 2018-07-25 20:11
Pasquale detto Ale e alzala quella cacchio di manina al consiglio comunale dai. Fatti pure una diretta col telefono tanto se ti succede qualcosa di economicamente spiacevole hai dalla parte tua il migliore avvocato e puoi farti prestare sempre qualcosa da qualche assessore che se alzi la mano continuerá a guadagnare lo stipendio. E voi altri non fate interferenze con i consigliere eccheccosa
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

 


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk