Bilancio e gestione Metta, duri attacchi di PD e Forza Italia

Il Consiglio Comunale, con il voto favorevole della maggioranza dei mettiani e il voto contrario dei consiglieri del centrosinistra e di FI, ha approvato il rendiconto relativo al bilancio del 2017. Durissimo il commento del Capogruppo del PD Daniele Dalessandro.

 

“Finalmente abbiamo capito dove trovano le coperture economiche le spese pazze e gli appalti milionari di Metta e Delvino. Il rendiconto del bilancio relativo all’anno 2017, che si basa sui dati certi delle entrate e delle uscite, dimostra chiaramente come le previsioni di entrata siano nettamente superiori rispetto a quanto abbia effettivamente incassato il Comune. E dato che le uscite sono formulate non sull’effettivo ma sul previsto, abbiamo un bilancio con dei pesantissimi squilibri”.

“Faccio alcuni esempi per spiegarmi meglio – continua Dalessandro – nel 2017, dall’accertamento dell’evasione fiscale della TARSU, il Comune prevedeva di incassare 1,1 milioni di euro e invece ha incassato meno della metà (504mila euro). La previsione di incasso per la TARI era di 10,1 milioni di euro mentre hanno effettivamente incassato 7,7 milioni. E veniamo poi al capitolo delle multe per violazione al Codice della Strada: nel 2017 Metta e Delvino hanno previsto di incassare 4,7 milioni di euro mentre hanno effettivamente incassato poco più di 2 milioni, cioè meno della metà. Sarà da ridere, si fa per dire, vedere il rendiconto del 2018: nell’anno in corso è previsto un incasso di 5,4 milioni di euro dalle multe, se arriveranno a 2,5 sarà già tanto”.

“Si capisce bene come le differenze tra quanto si prevedeva di incassare e quanto si è effettivamente incassato generino dei disequilibri pesanti nel bilancio del Comune, anche considerando che le uscite si calcolano sulla previsione e non sull’effettivo. È chiaro che gonfiando le entrate si ottiene una maggiore capacità di spesa, anche se quelle risorse non sono mai state effettivamente incassate. È una bolla destinata a scoppiare”.

“E poi – conclude il capogruppo – il bilancio 2017 non contiene il bilancio di SIA. Hanno approvato il bilancio del Comune senza avere il bilancio della più importante società partecipata. Ma ci rendiamo conto? È come se nel bilancio di una famiglia un padre non inserisse le spese che ha sostenuto per il figlio. Su SIA e bilancio però torneremo con apposito approfondimento. Per non parlare del costo del personale della Polizia Municipale, dei debiti fuori bilancio da sentenze, dei ritardi nei pagamenti delle fatture (a chi le pagano, perché a SIA con delibera n. 192 dell’11 giugno hanno deciso di non pagarle), dei residui attivi per decine di milioni di euro. Insomma è un bilancio che non regge e che avrà ripercussioni pesantissime per i prossimi anni. Non ci resta che aspettare il verbale del Consiglio Comunale di ieri per inviarlo alla Corte dei Conti”.

In data 18 Giugno 2018 si è svolto il consiglio comunale e all'ordine del giorno vi è stata l'approvazione del bilancio a cui Forza Italia ha dato voto contrario: "Sarebbe stato opportuno avere maggiori delucidazioni e spiegazioni ma questa amministrazione , come solita fare, agisce in totale e sterile autonomia senza alcuna forma di coinvolgimento delle altre "forze politiche". Maggioranza e opposizione dovrebbero lavorare in sinergia per il bene comune. Tale "collaborazione" viene meno da quando si è guidati da beceri interessi personali", è il commento di Antonio Bonavita.

"Vi è un inspiegabile e imbarazzante spreco di denaro pubblico e pesanti tassazioni a carico dei cittadini:totale disinteresse per i disagi economici in cui versa il nostro paese. Ci sarebbe voluta maggiore oculatezza, maggiore coscienza, maggiore trasparenza sugli atti. Per tali motivazioni Forza Italia prende le distanze dalla gestione economica di questa amministrazione e si dichiara "fortemente contraria" a quanto deliberato in consiglio comunale. La politica nella percezione comune dev'essere intesa come passione e non devastata dall'interpretazione individualistica del potere come, purtroppo, stiamo assistendo", conclude Antonio Bonavita.

 


 



Commenti 

 
+5 # Udas 2018-06-20 12:26
Sono un creditore dell’udas. Il presidente metta quando mi pagherà ?????
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # Verde speranza 2018-06-20 13:27
Citazione Udas:
Sono un creditore dell’udas. Il presidente metta quando mi pagherà ?????


ahahahahahahahahahhaahaha hahahahahahahahahahhaahah a hahahahahahahahahahhaahah a hahahahahahahahahahhaahah a hahahahahahahahahahhaahah a hahahahahahahahahahhaahah a hahahahahahahahahahhaahah a hahahahahahahahahahhaahah a hahahahahahahahahahhaahah a hahahahahahahahahahhaahah a hahahahahahahahahahhaahah a h
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-5 # Dabellonio 2018-06-20 13:23
FINALMENTE FORZA ITALIA INIZIA A FARE OPPOSIZIONE
Non è mai troppo tardi per rivedersi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-5 # Patrizio mugjo 2018-06-20 14:10
Citazione Dabellonio:
FINALMENTE FORZA ITALIA INIZIA A FARE OPPOSIZIONE
Non è mai troppo tardi per rivedersi.

Dopo che hanno mangiato e bevuto...alla fine credi che lo vomitano addosso!! Totò direbbe... mami faccia il piacere! È carne venduta...e tale rimane.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # sacc 2018-06-20 14:38
Se sai qualcosa dilla. Di cosa parli? fai un esempio reale. Almeno uno. Altrimenti sono solo cazzate e "diffamazione". Non vi va bene nulla neanche quando le cosa cambiano veramente e la politica sembra prendere il verso giusto per una opposizione seria e costruttiva. Avete un unico intento. Appagare la vostra frustrazione. Mettici la faccia e scendi in campo e facci vedere di cosa sei capace.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-4 # Non sacc nind 2018-06-20 17:29
Fi votereste la sfiducia?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # Sacc 2018-06-20 22:49
Andiamo dal notaio. Evitiamo azioni inutili e che rafforzano il sindaco come per esempio i ricorsi ridicoli per l'agrario che hanno giocato al sindaco.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # giacomo freddi 2018-06-23 16:49
Non bisogna abbaiare!!! Bisogna mordere!!! Specialmente se esistono dati di fatto!! Esiste la Procura, la Procura della Corte dei Conti e se volete posso fornirvi
l'indirizzo ; Via Matteotti, 56 70121 Bari
l'utenza fissa; 080 5950262
il numero di Fax; 080 5540105
Email PEO ;
e la PEC:
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # disgustato 2018-06-25 08:56
Se ce la fai mobilita i cittadini onesti di questa città e assieme si proceda con le opportune denunzie.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

 


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk