VIDEO | Secondo rogo in 2 giorni alla Pavoncelli

Prima il rogo nel fine settimana, quando ignoti hanno dato alle fiamme un0aula della scuola; poi il secondo atto vandalico nella notte di domenica, quando si è registrato un secondo rogo. Non c’è  pace per l’istituto pavoncelli di Cerignola, guidato dal dirigente scolastico Vito Panebianco, che non ha potuto far altro che iniziare le conta dei danni.

 

A pochi passi da Palazzo di Città, e duecento metri dal comando di polizia municipale, assediata da videocamera di sorveglianza, la scuola è continuamente oggetto di atti vandalici. Oltre al doppio rogo, infatti, si sono registrati furti, sono state divelte le finestre e ed è stata distrutta l’insegna dell’istituto.

Per il dirigente scolastico Panebianco si tratta di un atto gravissimo e l’appello è quello di non essere lasciati soli dalle istituzioni della città.

"I soliti e abituali sciacalli hanno provocato un incendio alla nostra scuola. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, alcuni soggetti hanno divelto il finestrone di un’aula che si affaccia sul cortile esterno della scuola e dato fuoco ad un armadietto contenente libri e lavori degli alunni. L’incendio si è poi propagato incenerendo carta , registri, lavagna e danneggiando pesantemente banchi e sedie. Il fumo e la fuliggine hanno invaso i locali sia del primo che del secondo piano dell’edificio. Non sono state fortunatamente intaccate le strutture portanti, se non l’impianto elettrico", racconta il dirigente scolastico.

"Ancora una volta la nostra Scuola diventa oggetto delle frustrazioni e valvola di sfogo di soggetti deviati che credono di non dover pagare mai per le conseguenze delle proprie inconsiderate azioni. E’un fatto gravissimo. Hanno sfregiato una scuola, un bene primario di tutti. Nel vedere un’aula completamente annerita , i lavori dei nostri ragazzi bruciati e ridotti a una poltiglia di acqua e cenere, banchi e sedie arsi ,e sicuramente inservibili, ho provato non solo un indescrivibile sdegno ma una amarezza molto profonda. La Scuola Media Pavoncelli, come tutte le scuole di Cerignola, è un simbolo di impegno e cuore per i ragazzi, e non sarà certo questo episodio ad abbattere la costanza e la professionalità mia e dell’intero corpo docenti e l’impegno educativo di tutti gli alunni. Spero ardentemente di non essere lasciati soli, come ormai abitualmente accade, e chi ha la competenza e i mezzi per assicurare la sicurezza della scuola agisca con immediatezza", conclude Panebianco.

Se non riesci a guardare il video CLICCA QUI

 

 

 




Commenti 

 
+1 # giacomo freddi 2018-06-12 13:38
Caro Dirigente Scolastico condivido la vergogna (scuola quasi adiacente al palazzo di Città lato Comando Polizia Municipale) ma purtroppo le telecamere servono solo ed esclusicamente a far cassa. Gli atti vandalici non devono essere immortalati!!! Perchè?
In primis potrebbero essere ripresi/individuati gli autori materiali, successivamente - sotto torchio degli addetti alla Giustizia (PG e PM) - potrebbero emergere i nomi dei mandanti e/o del mandante. Purtroppo per Cerignola
ciò che è stato - è stato - , ciò che è - è - ma quello che preoccupa e ciò che sarà. Da buon intenditore poche parole. Cerignola va Commissariata.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Veritas 2018-06-13 10:32
Perchè il cancello a fianco a Lorusso è sparito,
forse fa comodo che i vandali facciano i loro comodi , creano lavoro. ( riparazioni )
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

 


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk