Dimissioni Marino, Dalessandro: “Metta mangia i suoi assessori”

“Nella mitologia greca, il titano Saturno, sospettoso dei propri figli, iniziò a divorarli uno ad uno per evitare che qualcuno lo contraddicesse o addirittura ambisse al suo ruolo. È un po’ la storia di Metta che in tre anni ha fatto fuori assessori come fossero i figli di Saturno: Marino, Lionetti, Colucci, Zamparese, Albanese”.

 

È subito polemica dopo le dimissioni dell’assessore Anna Lisa Marino, su cui vi è un piccolo giallo su chi, tra l’assessore e il sindaco, abbia notificato all’altro la volontà di interrompere l’esperienza amministrativa. Franco Metta, da parte sua, sostiene che siano venute meno le condizioni di fiducia; allo stesso modo l’assessore informa di aver protocollato le sue dimissioni nella mattina di lunedì.

“Attorno a Metta oramai è il deserto, politico e umano. Sono i colpi di coda di un Sindaco in pieno declino. Dopo le dimissioni dell’Assessore all’Ambiente Antonio Lionetti, sceso dalla giostra appena primo dello schianto SIA, oggi tocca all’Assessore al Bilancio Anna Lisa Marino, giustamente indispettita per delle pesantissime ingerenze del Sindaco Metta rispetto ad alcuni rapporti familiari della stessa. Il punto politico – fa sapere Dalessandro – è che parliamo di assessori con deleghe importanti, come ambiente e bilancio, su cui Metta ha caratterizzato la campagna elettorale e la successiva azione di governo. A questo punto il Sindaco dovrebbe chiedersi, vedendo tutti attorno a lui scappare, se forse il problema non sono gli altri ma lui stesso”.

“SIA e questione ambientale, spese fuori controllo come il milione per il guardaroba dei vigili e la segnaletica stradale, palazzetti e supermercati realizzati da società che sono scatole cinesi, i costi del cimitero, abusivismo edilizio, politiche giovanili assenti, sicurezza e legalità ai minimi storici. Ma davvero – conclude il capogruppo – Metta pensa che due piante in villa, dopo il fallimento della prima gestione, l’interdizione antimafia e i soldi gia sperperati, e una colata di asfalto su qualche strada del centro, possano coprire il degrado di una città agonizzante?”.

 


Commenti 

 
+4 # un Comune in default 2018-05-29 12:54
Il Comune tra un po’ dichiarerà Bancarotta. Con spese pazze ed inutili
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # Rocco Siffredi 2018-05-29 13:24
Se la PROCURA DELLA REPUBBLICA...avrebbe fatto la sua parte...il MALAFFARE sarebbe andato al suo posto: nella fogna. Il comune x bonificarlo va COMMISSARIATO...x togliere tutta la MERDA. Cosi come e andata in villa comunale. Tante teste di legno...formano tante scatole cinese...maga maghu a intuito che con qualche rotatoria...qualche cantante...sempre finanziato dalle scatole cinesi...si riafferma la fiducia del popolo. Ma il cerignolano intelligente, non porta l'anello al naso...ecco che al momento opportuno...ti faranno un cuxo a cappill e prevt. Questo vale anche a i ciurlid ca an mangiot e bvut zim c t'.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # giacomo freddi 2018-05-29 17:46
Dà di una Trovata congiunta, ingegnosa, messa in atto con abilità e astuzia, per risolvere una situazione compromessa o uscire da una posizione difficile.
Attenzione Il popolo di Cerignola non va sottovalutato.
Esistono i Cerignolani intelligenti.
Da buon intenditor poche parole
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

 


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk