Marino abbandona la giunta: tutti i retroscena delle dimissioni

L’assessore al bilancio del comune di Cerignola, Anna Lisa Marino, abbandona la giunta di Franco Metta ed ora salgono a due le postazioni vacanti a causa delle dimissioni dei titolari delle deleghe, dopo che anche Antonio Lionetti, in quota Cicogna, ha affidato le politiche ambientali al sindaco.

 

Gli screzi tra Metta e Marino si sono acuiti durante una trasmissione radiofonica, quando Metta avrebbe alluso a rapporti familiari dell’assessore, che nel giro di pochi minuti – attraverso i social – ha smentito la versione del primo cittadino. “Ho ascoltato la trasmissione del sindaco e devo smentire in maniera assoluta quanto ha dichiarato: non abbiamo parlato e tanto meno ci siamo fatti delle risate su quanto scrivono le mie nipoti. Mi sono sempre tenuta estranea nel rispetto del mio ruolo istituzionale e anche familiare. Posso confermare e ripetere che mai abbiamo chiacchierato in giunta e tanto meno ci siamo fatti delle risate. Mi dispiace che il sindaco ha voluto coinvolgermi in dichiarazioni che vengono a ledere i miei rapporti di famiglia per cui prendo le dovute le distanze”, ha scritto Anna Lisa Marino.

In mattinata vi è stato un incontro tra il sindaco Metta e l’assessore al bilancio e le posizioni sono rimaste lontane, soprattutto perché al primo cittadino non sarebbe andata di genio la presa di posizione pubblica della Marino, che nei fatti ha smentito la ricostruzione fatta dal sindaco durante la trasmissione radiofonica. Marino ha quindi rassegnato le dimissioni dopo un faccia a faccia con Metta. Ed è questo il secondo assessorato lasciato vacante per dimissioni. Appena una mese fa Antonio Lionetti, con la delega all’ambiente, ha rimesso l’incarico nelle mani di Metta: il suo posto sarebbe dovuto andare a Sandro Moccia, attuale consigliere di maggioranza, ma pare che il suo nome non abbia trovato la compattezza del gruppo consiliare di riferimento, che invece avrebbe dato ulteriori indicazioni sul professor Capacchione, originario di Canosa di Puglia. Adesso, però, con l’abbandono di Marino, si apre la questione delle “quote rosa” in giunta, poiché l’esecutivo, per legge, dev’essere organizzato garantendo l’equa rappresentanza di genere: per questo salirebbero le quotazioni di Mininno.

Marino, da parte sua, non intende rilasciare dichiarazioni. Le sue dimissioni sarebbero arrivate all’ufficio protocollo alle ore 11:45, mentre subito dopo, alle 13:05, il primo cittadino avrebbe sottoscritto la revoca dell’incarico dopo le note controversie – sfociate sul familiare – nello scorso weekend.

Michele Cirulli

 

 


Commenti 

 
+9 # Non rilascia dichiarazione 2018-05-28 14:18
Con metta nessuno deve parlare...nessuno
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+12 # sacc 2018-05-28 14:37
In effetti parlare perchè "pensare" sarebbe una facoltà di fatto preclusa a tutti gli appartenenti al sodalizio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+11 # Rocco Siffredi 2018-05-28 15:21
Ma insomma, a chi aspettiamo per prenderlo a calci nel cuxo...dobbiamo aspettare che finisca il mandato...intanto la città, sprofonda nella illegalità diffusa...avendo un tiranno che guida la nave.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Il Cicoglino 2018-05-28 15:28
Ci vorrebbe un Mattarella!!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # Sindaco 2018-05-28 15:59
Ho preso il comune l’ho spezzato e l’ho dato ai miei discepoli , dicendo prendere questo è il culo dei cittadini .
E loro si sono nutriti , hanno mangiato , tutti , io non ho privilegiato nessuno
Ho permesso a tutti i miei figli di attingere dalle casse comunali per le proprie cose , poi loro si rivoltano a me , perché loro adesso non vogliono più sporcarsi le mani !
Non mi va bene adesso , le mani le avete ancora vicino il barattolo della marmellata !
40.000 di pubblicità se l ha dimenticato la mia ex collega , per non parlare di Antonio che da quando ha iniziato a lavorare in comune si è dato un tono , adesso poi ha capito che non sa fare niente e si è tirato indietro !
Io sarò il vostro sindaco fino al 2130 dopo la seconda venuta di cristo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+16 # Troppo tardi 2018-05-28 16:33
Ritirati da assessore e dalla scena politica. Metta pericolo per la cittá scrivesti in un commento, poi hai governato insieme. E chi se ne scorda
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # Riflessione 2018-05-28 17:04
COMPETENZA O CONVENIENZA?
CERIGNOLA MERITAVA UN ASSESSORE ALL AMBIENTE DI ALTO LIVELLO , CON UN CURRICULUM DI TUTTO RISPETTO,
INVECE SÌ TEMDE A SCEGLIERE LA PERSONA CHE NON HA ESPERIENZA PER POTERLA MUOVERE A PROPRIO PIACERE
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # V per Ve t kukk 2018-05-28 18:58
Dimissioni o revoca? Così, giusto per sapere.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-3 # comunicato stampa 2018-05-29 07:53
Questa mattina, 28 maggio 2018, alle ore 11:25, con prot. N. 15913/136 Gab. Sind., il Sindaco , ha revocato il mandato all’Assessore al Personale e Bilancio dott.ssa Anna Lisa Marino.



Questa mattina, 28 maggio 2018, alle ore 11:25, con prot. N. 15913/136 Gab. Sind., il Sindaco di Cerignola, avv. Francesco Metta, ha revocato il mandato all’Assessore al Personale e Bilancio dott.ssa Anna Lisa Marino.

“Con decreto prot. 15913/136 Gab. Sind. ho revocato il mandato assessorile alla dott.ssa Anna Lisa Marino dato atto che è venuto meno il rapporto di fiducia in merito all’idoneità del nominato Assessore a perseguire gli obiettivi amministrativi fissati nel programma di mandato”.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # giacomo freddi 2018-05-29 17:51
Dà di una Trovata congiunta, ingegnosa, messa in atto con abilità e astuzia, per risolvere una situazione compromessa o uscire da una posizione difficile.
Attenzione Il popolo di Cerignola non va sottovalutato.
Esistono i Cerignolani intelligenti.
Da buon intenditor poche parole
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk