“Er Cicoria” sfascia Sia e per premio vuole ricandidarsi

IL PUNTO | Non sono bastate le cicorie sul suo capo a testimoniare che i 300 dipendenti di SIA non hanno creduto alle sue bugie sul salvataggio dell’azienda: Metta prima ha chiesto e autorizzato l’intervento della Regione, insieme agli altri 8 sindaci del Consorzio, poi se ne è lavato le mani parlando di “colonizzatori”.

 

Se non avesse firmato, e se avesse avuto una strategia, il “colonizzatore” barese non sarebbe mai arrivato. Sarebbe bastata una sola firma contraria – tipo la sua – per impedire che adesso Amiu (o chi per lei) entri a Cerignola gettando nel panico i dipendenti, di cui la politica dovrà tutelare le condizioni contrattuali (e non riusciranno a fare nemmeno questo).

“Non sarò sindaco di Cerignola se costruiranno il VI lotto di discarica”, “no al VI lotto di discarica” sono solo alcune balle che il politico Metta ha gridato in Regione e nelle piazze iniziando a demolire scientificamente Sia. Poi ha negato di essersi opposto al VI lotto quando ha recepito l’ira dei lavoratori senza stipendi a causa delle sue scelte folli.

E mentre famiglie aspettavano “il mese”, Metta era sui social a blaterare di contratti di servizio. In tre anni la presidenza Metta ha prodotto la stesura di contratti inutili, che pur se sottoscritti avrebbero lasciato una scopertura di 4 milioni di euro. Quando i dipendenti hanno capito il doppio gioco, lo hanno salutato nel più cortese dei modi che ha meritato: il lancio delle cicorie per aver “venduto” SIA a Bari con incertezza totale sui prossimi “ingaggi” dei dipendenti. Il travaglio per gli operatori non è finito. Anzi, inizia adesso proprio per colpa del sindaco di Cerignola. Che, da parte sua, prova a sviare l’attenzione dalle famiglie sul lastrico parlando di una sua futura candidatura: altra palla, altra bugia, altra giravolta.

Il potere piace a tutti, si sa. Anche a chi, come Metta, in campagna elettorale prometteva che dopo 5 anni sarebbe andato via. Oggi ha cambiato idea preferendo gli agi, la seggiola, la fascia, il contatto con la gente o lo stipendio pignorato da sindaco (in sostanza, i cerignolani gli pagano i debiti che contrae con terzi).

Per non parlare di Sia, dei contratti dei lavoratori, delle sue responsabilità, Metta parla della sua futura candidatura servendosi dei giornali web amici, che nel frattempo sono aumentati. C’è perfino chi ha lasciato temporaneamente Sgarro e il PD per stendere tappeti rossi a Metta: così si è passati dai "tengo famiglia" ai "devo mettere su famiglia".

Nel mezzo la Tari è a +19%, la città è sporca, i lavoratori sono stati presi in giro, 300 famiglie potrebbero perdere le attuali condizioni contrattuali, Cerignola conta zero nello scacchiere politico provinciale e regionale e la maggioranza – a parte Pezzano - non s’è esposta nemmeno per sbaglio in supporto del sindaco Metta. Che da solo comanda e da solo distrugge. Solo che nel secondo caso gli effetti ricadono sui cittadini. E l'equazione rifiuti, roghi, tumore non vale solo in campagna elettorale.

Michele Cirulli

 

 

 

 


Commenti 

 
+15 # cenzino 2018-05-14 07:13
bravo michele cirulli
mi piace l'appellativo che gli hai riservato "ER CICORIA" gli calza a pennello
Lo chiameremo così da oggi, niente più mezza recchia ma ER CICORIA
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # alessia 2018-05-14 07:27
che coraggio,ma sparisci..invece di riesumare reperti archeologici,fai mettere a posto le strade della citta',si si ricandidati,vedremo chi ti vota e ti aspettiamo anche questa volta casa per casa,le cicorie sono gia' pronte
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # lillo 2018-05-14 09:51
dai Michè, pure CICORIELLA poteva andare bene, ricordo quand'ero giovane che a cerignola stava una ragazza che si chiamava cicoriella, che simpaticona che era
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Prmdol 2018-05-14 11:01
Sai perché la chiamavano cicoriella ?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # lillo 2018-05-14 11:07
certo
ma non lo posso dire
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # lillo 2018-05-14 11:08
Citazione Prmdol:
Sai perché la chiamavano cicoriella ?

PRMDOL è tutto dire però
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-8 # Costante Baresi 2018-05-14 13:07
Non vi preoccupate , state tranquilli , il prossimo candidato sarà Mr Charles
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk