Il Comune di Trinitapoli risolve il contratto con SIA

"Abbiamo deliberato la risoluzione del contratto con SIA. È la diretta conseguenza di quanto stiamo vivendo. La situazione dei rifiuti a Trinitapoli è grave: i rifiuti rimangono per strada, la situazione delle periferie è peggiore. Abbiamo cercato tutte le soluzioni”.

 

Così il sindaco di Trinitapoli, Francesco Di Feo, annuncia la posizione del suo comune di abbandonare la SIA srl e rivolgersi ad un altro gestore per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Adesso la palla passerà al consiglio comunale e non è escluso che anche altri comuni, come San Ferdinando di Puglia, possano intraprendere la medesima strada.

A causare la defezione di Trinitapoli, che potrebbe avere effetti nefasti per la tenuta della società partecipata, vi è anche “l’aumento sconsiderato dei costi che ci hanno propinato”: infatti, Trinitapoli, secondo il consiglio di amministrazione SIA oggi dimissionario, avrebbe dovuto versare in cassa un corrispettivo di 2.5 milioni di euro (rispetto a 1.7 milioni). Il tutto, chiaramente, senza che il servizio sia migliorato.

“Ci troviamo di fronte all’accumulo dei rifiuti davanti ai condomini, ad una raccolta fatta in maniera approssimata. Non si possono alzare ulteriormente le tasse – dice Di Feo – e poi non offrire servizi ai cittadini, questo modo di fare non ci appartiene”. In una delle ultime riunioni presso l’agenzia regionale dei rifiuti, infatti, l’ex amministratore unico Nicola Iungo, oggi sostituito col ritorno di Francesco Vasciaveo, aveva fatto sapere che nemmeno firmando i contratti al rialzo, la SIA avrebbe potuto garantire quanto scritto nero su bianco. Dunque una situazione finanziaria gravissima che, di contro, ha portato all’allontanamento del comune di Trinitapoli. Ed è proprio per l’incapacità economica di SIA, manifestata dal cda uscente, che il commissario dell’AGER Gianfranco Grandaliano non ha esercitato i poteri sostitutivi per obbligare i comuni a sottoscrivere i contratti: pur con la firma, l’azienda non potrebbe rispettare gli accordi.

“Bisogna ancora chiudere il bilancio del 2017, che presenta una perdita conclamata di 3 milioni di euro. A questo si aggiunge il 2018: pur firmando i contratti arriveremmo a 14 milioni di euro rispetto ai 18 milioni che servono per mandare tutto avanti. Anche qui SIA non sa come e dove andare a prendere questi soldi”, aggiunge il primo cittadino di Trinitapoli.

“Il dato positivo è la partenza dell’impiantistica, grazie ad Aseco, e l’altro dato positivo è la verifica dei bilanci. Ci sono ancora le condizioni per una continuità aziendale? Quei bilanci sono veri o falsati? Perché i mezzi non ci sono? Visto il ripetersi delle criticità abbiamo optato per la risoluzione del contratto”, spiega il sindaco. A questo potrebbe aggiungersi “nel caso anche l’uscita dal Consorzio”.

Per questo Di Feo parla di “operazione verità” viaggiando “in via straordinaria” mettendo a bando “una gara ponte” nelle more di capire quali saranno le conclusioni a cui giungerà Vasciaveo, affiancato da due esperti contabili per valutare se vi siano le condizioni per non portare i libri contabili di SIA in Tribunale. Ovviamente scatterebbe la clausola di salvaguardia per i lavoratori, che non rischierebbero il licenziamento.

Michele Cirulli

 

 


Commenti 

 
+10 # giacomo freddi 2018-05-07 17:13
Questo si che è un Signor Sindaco!!!
Altresi dicasi del Sig,Sindaco di Orsara di Puglia che risparmiando ha ridotto la Tasi del 30%
La Tari che tiene conto dell’introduzione della raccolta differenziata porta a porta, servizio che sarà attivo a partire dal primo giorno di luglio 2018.Subirà l’aumento, a seconda delle tipologie di utenza, che va dal 4 al 7 per cento. Per le abitazioni, l’aumento previsto è pari a 14 centesimi per metro quadrato. Somma Irrisoria
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # Metta 2018-05-07 17:40
Aspettiamo il prossimo cantante ....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-7 # Ospite 2018-05-07 18:55
Questo Sindaco è corresponsabile del disastro SIA...per favore non raccontiamo la storiella che il disastro SIA venga fuori dagli ultimi due anni...la relazione della KPMG parla abbastanza chiaro. La gestione tenuta in passato è stata deleteria. Quando c'erano altri Comuni che scaricavano ci si poteva permettere tariffe irrisorie ed i Comuni del Consorzio facevano tranquillamente debiti. Finito il giochino, finita la pacchia. Non che la gestione attuale sia delle migliori ma non mi si venga a raccontare che la situazione prima era tutta rose e fiori, dai!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # Fiore di Maggio Hunter 2018-05-09 09:49
Citazione Ospite:
Questo Sindaco è corresponsabile del disastro SIA...per favore non raccontiamo la storiella che il disastro SIA venga fuori dagli ultimi due anni...la relazione della KPMG parla abbastanza chiaro. La gestione tenuta in passato è stata deleteria. Quando c'erano altri Comuni che scaricavano ci si poteva permettere tariffe irrisorie ed i Comuni del Consorzio facevano tranquillamente debiti. Finito il giochino, finita la pacchia. Non che la gestione attuale sia delle migliori ma non mi si venga a raccontare che la situazione prima era tutta rose e fiori, dai!

La soluzione di tutti i mali che affliggevano la SIA, è stato il cavallo di battaglia dell'attuale sindaco durante la campagna elettorale. Grazie alle chiacchiere raccontate allora, è riuscito a concretizzare il suo sogno: diventare sindaco!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Ospite 2018-05-09 22:31
Citazione Fiore di Maggio Hunter:
[quote name="Ospite"]La soluzione di tutti i mali che affliggevano la SIA, è stato il cavallo di battaglia dell'attuale sindaco durante la campagna elettorale. Grazie alle chiacchiere raccontate allora, è riuscito a concretizzare il suo sogno: diventare sindaco!

Concordo, ora però vorrei sapere in che modo, concretamente, una volta diventato Presidente del Consorzio, si sia opposto alla costruzione del VI Lotto...non sono ironico, sarebbe interessante capirlo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+11 # Salvino 2018-05-07 19:29
Chi ha affossato SIA si conosce molto bene.
Sappiamo tutti che senza lo costruzione del sesto lotto e quindi gli aumenti della tari e con una evidente riduzione dei servizi di raccolta.
Ora fai il tuo MEA CULPA e ritirati definitivamente dalla scena politica di questo territorio.
Sarai ricordato come il sindaco\presidente della caduta e dello sfacelo.
A mai più vederci uomo dall'INSUCCESSO FACILE
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # srpent 2018-05-07 19:43
hanno sempre considerato la SIA non una "Società controllata" da controllare, ma una vacca da mungere alla bisogna, se ne sono fregati altamente di quali fossero i Costi da sopportare per la gestione ottimale del servizio, tanto pagava pantalone, comitati di controllo inesistenti, ora non bastano esperti per affermare cosa?, cose scritte e riscritte nelle relazioni ai bilanci, dai vari amministratori e revisori della società, che si sono avvicendati in questi anni!?. Ma "loro" non leggevano le "carte", a loro interessava solo che il risultato finale fosse positivo, anche se di poco. Pensavano che questa manna sarebbe durata per sempre!?. I colpevoli principali di questa catastrofe sono solo e solamente loro che hanno sempre come le tre scimmiette, speriamo, solamente, che paghino caramente per questo sfacelo che hanno causato, principalmente, a 300 incolpevoli famiglie.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Sacc 2018-05-07 19:45
Benissimo sindaco. Sono con lei
Prima di lasciare SIA però provveda a versare i 2,5 milioni che deve. Tutto qui.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-8 # Alba 2018-05-07 22:38
Nell'era del fallimento è la normalità.
Siate sempre felici.
W Cerignola Adesso
W Uniti per Di Santo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-3 # Ahahah 2018-05-08 12:20
Disanto che sostenne Metta si propone come alternativa? ahahahahah
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Metta 2018-05-08 12:39
Aspettiamo le nuove armature dei Vigili Urbani, 500.000 euro per comprare le Armature di Robocop.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Avv. Francesco Disanto 2018-05-08 18:38
Gent.ma Redazione di Marchiodoc, in questo momento leggo, sotto il presente articolo, il commento di tale "nickname Alba", chiaramente falso, che reitera nel richiamare esplicitamente la denominazione dei due Movimenti politici, che fanno capo alla mia persona e il nome di mia moglie. Mi dissocio totalmente da qualsiasi commento presente e futuro che possano fare anonimi loschi individui, che cercano di denigrare ed irridere continuamente la mia persona e quello che rappresento. Al verificarsi di altri tali episodi presenterò ulteriori denunce contro gli autori dei reati che nei fatti saranno ravvisati.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

 


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk