"Acida!", "Fatti curare!": scontro a Palazzo sul concorso

“Acida!”. “Fatti curare!”. Si fa turbolento lo scontro sulla selezione pubblica per quattro unità voluto dall’amministrazione comunale ed oggi al centro del dibattito pubblico. Ieri mattina, a palazzo di città, il sindaco Franco Metta e la consigliera del PD Maria Dibisceglia sono arrivati ai ferri corti dopo il consiglio comunale in cui è stato trattato il punto relativo al concorso e alla richiesta di streaming del PD, in parte rivista dalla lista Sgarro sindaco, che ormai viaggia in maniera indipendente rispetto al partito.

 

Così Dibisceglia, a Palazzo di Città, ha incontrato casualmente Metta e gli ha spiegato che la proposta di sorteggio nulla aveva a che vedere con il partito democratico. Metta ha dato dell’ “acida” alla consigliera, che ha ribaltato l’offesa: “Fatti vedere da uno bravo”, ha risposto, raccontando sui social l’accaduto.

Si infervora dunque il clima sull’assunzione a tempo determinato di quattro persone part-time e una persona full time di profilo D come funzionario amministrativo specializzato da destinare all’ufficio di piano dell’ambito territoriale di Cerignola. Dopo la richiesta di filmare in streaming i colloqui, esigenza sorta dopo la pubblicazione della lista dei preselezionati, che in molti casi sono parenti prossimi di consiglieri comunali o assessori, la lista Sgarro Sindaco chiede anche il sorteggio delle domande in diretta televisiva per assicurare criteri di trasparenza sodisfacenti. Il sindaco Franco Metta aveva già dato l’okay, in consiglio comunale, alla proposta della piddina Teresa Cicolella sullo streaming.

Ma durante il consiglio l’intervento di Annamaria Mirra ha creato ulteriori polemiche, anche interne ai dem che evidentemente pagano ancora lo scotto del congresso finito con Gentile e Sgarro in minoranza: “La trasparenza e la pubblicità delle prove orali sono garantite dal fatto che avvengono a porte aperte ! La diretta streaming non farebbe altro al massimo che potenziare ed amplificare la pubblicità raggiungendo di fatto molte più persone. Inoltre non è da trascurare la preoccupazione, esternata anche dal vicesindaco Rino Pezzano, relativa alla imprevedibilità e difficoltà di controllo degli effetti che ne deriverebbero . Ciò che invece è strumento che assicura di per sè il rispetto dei principi di trasparenza e di correttezza è l'estrazione a sorte delle domande della prova orale da sottoporre ai candidati, come normativamente previsto”, è la proposta di Mirra del centrosinistra.

Per Metta, Mirra smentirebbe il PD, ma a mettere la parola fine è la consigliera Maria Dibisceglia, che dopo un faccia a faccia molto duro con Metta ha illustrato poi le sue ragioni in una nota stampa: “Il punto è un altro: capisco che per Metta sia normale dire una cosa oggi e negarla domani (vedi la questione “sesto lotto”), ma questa è una politica che appartiene solo a lui. Il PD ha proposto la diretta streaming dei colloqui per il concorso bandito dal Comune. Nessuno dal PD si è rimangiato la cosa il giorno dopo”, ha sottolineato Dibisceglia rimarcando l’estraneità della Mirra alle dinamiche del partito e marcando come ormai la lista di Sgarro e il Pd viaggino su due strade separate. Dunque, dovrebbe essere tutto pronto per la diretta streaming per il concorso per l’assunzione a tempo determinato di quattro persone part-time e una persona full time di profilo D come funzionario amministrativo specializzato da destinare all’ufficio di piano dell’ambito territoriale di Cerignola. Nella lista di idonei – ed è per questo che l’opposizione ha avanzato nuovi criteri di selezione- risultano esserci diversi parenti di dipendenti comunali e di uomini del governo cittadino (anche di opposizione). Il colloquio, che anche il sindaco Metta vorrebbe mandare in diretta, inizierà il prossimo 6 marzo e c’è da scommettere che sarà uno degli eventi più seguiti di questa amministrazione.

Michele Cirulli

 

 


Commenti 

 
+1 # Luchino 2018-02-13 14:51
Ma perchè i consigli comunali li fanno alle 15 o 15,30 ?
Come si fa a rendere partecipe la cittadinanza? PD, Cicogna, Forza Italia da questo punto di vista tutti menefreghisti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # Paolino 2018-02-13 15:11
Oooo ca m'gghierm ho veng u concors. ..po ste quedd du PD e not e do' di Forz Italie. ...La m'nenn d la c'cogn asp'ttass
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # Costante Baresi 2018-02-13 15:28
Come il manuale CENCELLI spartiremo con tutti e così staranno contenti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # giacomo freddi 2018-02-13 19:02
Sig.Sindaco Le farebbe comodo attuare l’interrogazione in diretta…..tanto
le domande da porre - a chi è preposto a superare la prova - sono predisposte ed
anticipate. Durante la prova ,con registrazione in atto, il candidato stupirà la
commissione ed il pubblico per il suo grado di preparazione. Di conseguenza la
Sua Amministrazione godrà di senso di legalità.
Sappi che i principi di
trasparenza a monte non sono garanzia….. ciò che invece è strumento atto ad assicurare
il rispetto dei principi di trasparenza e di correttezza è l’estrazione a sorte
delle domande della prova orale da sottoporre ai candidati.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # Sacc 2018-02-14 06:28
Ma chi sono i vincitori della selezione per il servizio civile? Mica tra le prime c'è qualcuna legata sentimentalmente a qualche consigliere del pd? Mica queste polemiche dipendono dal fatto che qualche consigliere o le stesse vincitrici della selezione x il servizio civile non hanno superato neanche la pre-selezione?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # Interessante 2018-02-14 06:48
Cirielli potresti approfondire e verificare se effettivamente tra i vincitori della selezione x il servizio civile c'è gentevicina ai consiglieri del pd? La diretta alessandro e C.avrebbero Vito richiederla anche x quella selezione. Vergogna infinita per il PD.Il PD che parla di meritocrazia da la nausea. Tra imboscati e raccomandati invocano trasparenza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-8 # Cicognino 2018-02-14 08:21
Le tre consigliere del centrosinistra hanno alzato un polverone inutile sulla modalità d'esecuzione di questo concorso.
I loro tre neuroni sono impazziti, forse a causa degli scompensi umorali derivanti dal ciclo mensile.
Il Sindaco ha garbatamente ascoltato le starnazzanti discussioni tra P.A., Alcaseltzer ed Acidula in contrasto tra loro come spesso avviene al banco delle pezze americane del mercato.
Care signorine, il nostro amato Sindaco non ha tempo da perdere con le vostre chiassate, ha tanto lavoro da sbrigare, l'aula consiliare non è il mercato delle Fornaci.
Invece di alzare inutili polveroni in consiglio comunale, tornate nelle vostre dimore e, se almeno quello vi riesce, provate a togliere un po' di polvere sotto i tappeti.....
Oggi è San Valentino, la festa degli innamorati....ciascuno di noi ha il suo, ma tanti cerignolani condividono un grande amore: Il Sindaco Metta.
A nome di tutti i tuoi innamorati cittadini, ti auguro buon San Valentino.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Ospite 2018-02-14 20:02
Per evitare tutto sto polverone e sgombrare il campo da ogni dubbio l'Ambito Sociale avrebbe potuto delegare l'attività di selezione alla Regione Puglia che, fin dal Gennaio 2017, ha predisposto tutto per la delega da parte degli Ambiti e la successiva selezione delle figure professionali necessarie al potenziamento degli uffici preposti alla lavorazione delle richieste ReD e ReI. Una attività, tra l'altro, finanziata dal PON Inclusione 2014-2020. 31 Ambiti hanno optato per la delega. Ecco, Michele, potresti chiedere ai vertici dell'Ambito di Cerignola o all'assessore perché hanno scelto di gestire autonomamente la cosa (legittimamente, si intende)?
Qui un riferimento http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/red/avvisoponinclusione
Per la selezione, invece, concordo con le considerazioni della Mirra: la prova orale è già pubblica; gli altri candidati possono ascoltare tutto tranquillamente; meglio sarebbe la proposta della Mirra dell'estrazione casuale delle domande
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

Reati ad minchiam | Il sindaco Metta dice di aver scovato il 20% dei lavoratori SIA nullafacenti: li denuncia? No, li attacca su Facebook. Il sindaco scova “inequivocabilmente” chi inquina l’aria bruciando rifiuti. Lo denuncia? No, lo scrive su Facebook e promette “provvedimenti drastici” se non verranno rispettate le sue prescrizioni dettate da ordinanza. Che modo di fare è? Scovo reati e chiudo un occhio? Proprio lui, proprio l’intransigente Metta chiude un occhio? Non è che non ha scovato proprio un bel niente?

marchiodoc.it


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk