Controllo del territorio, polizia arresta 3 uomini

In data 31 gennaio u.s., nell’ambito dell’attività di contrasto della criminalità, Agenti della Polizia di Stato appartenenti al Commissariato P.S. di Cerignola hanno tratto in arresto due uomini cerignolani in due distinti interventi.

 

Occhionero Nicola, cerignolano, classe 1964 è stato rintracciato ed arrestato in esecuzione del provvedimento di revoca del decreto di sospensione dell’ordine di esecuzione per la carcerazione pene concorrenti nei confronti di condannato in stato di libertà, con cui è stata disposta la cessazione del provvedimento in atto e la traduzione presso la Casa Circondariale.

Nella stessa giornata è stato rintracciato il cerignolano PACCARI Potito, classe 1976, già sottoposto all’affidamento in prova ai Servizi Sociali, per il quale la Procura della Repubblica di Trani ha disposto la sostituzione della predetta misura con quella della detenzione domiciliare.

La Polizia di Stato, con la sua costante ed incisiva presenza sul territorio, continua la lotta alla criminalità assicurando i rei alla giustizia.

Nell’ambito del Servizio Straordinario del Controllo del Territorio del Piano Operativo Interprovinciale, definito dal Questore di Foggia Mario Della Cioppa unitamente al Questore di Bari Carmine Esposito, finalizzato a garantire valide strategie di aggressione al crimine, che si basa sull’impiego sinergico e contemporaneo delle forze territoriali della Polizia di Stato appartenenti ai territori limitrofi delle due province di BAT e Bari, che prevedono servizi di controllo del territorio ad “Alto Impatto”, Agenti della Polizia di Stato del Reparto Prevenzione Crimine hanno arrestato GAROFALO Roberto, cerignolano, classe 1999, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Ieri 31 gennaio alle ore 17.20 circa, gli Agenti, nel corso di un’attività mirata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti,  hanno notato quattro persone che stazionavano nel piazzale all’intersezione della via Canosa, via Di Filippo e via Barletta, luogo notoriamente sede di attività di spaccio. Uno dei quattro, alla vista degli operatori, si è dato a precipitosa fuga facendo perdere le tracce mentre gli altri tre giovani sono stati identificati. Gli Agenti hanno comunque continuato ad effettuare numerosi passaggi nella zona e poco dopo hanno individuato nuovamente il fuggitivo che si stava intrattenendo nella piazza; dopo aver circondato la zona sono intervenuti riuscendo a bloccare il GAROFALO che stava tentando nuovamente la fuga.

Il giovane è stato trovato in possesso di 16 grammi circa di hashish suddivisi in 11 stecche e 3,3 grammi circa di marijuana suddivisa in 2 involucri di cellophane; 30 euro suddivisi in due banconote , denaro riconducibile all’attività di spaccio; un telefono cellulare contenente numerosi messaggi dai quali si evince la finalità di cessione a terzi dello stupefacente. Quanto rinvenuto è stato sequestrato.

Il GAROFALO Roberto è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.

I controlli da parte della Polizia di Stato stanno continuando senza sosta; l’incisivo contrasto alla criminalità e l’aumento della percezione di sicurezza nei cittadini rappresentano una priorità.

Commenti 

 
+1 # Bar Costantino 2018-02-01 12:30
Come sono le facce di sti grandi uomini?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Costanzo 2018-02-01 12:33
30 euro suddivisi in due banconote???
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # caustico 2018-02-01 17:04
due da quindici...!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # ciamarouk 2018-02-01 20:39
20 + 10 caprone!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Osservatore 2018-02-01 15:26
Lode alle forze dell'ordine sempre instancabili nel fare il loro mestiere.
Provo pena per questi spiantati traffichini da quattro soldi.
Una riflessione, bisogna stroncare alla fonte i grandi traffici, in maniera tale da interrompere questa catena infinita di piccoli traffichini.
Un consiglio ai traffichini, trovatevi un lavoro onesto,perchè quello che guadagnate se lo mangiano gli avvocati che vi difendono. Poveri beoti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk