In 5 pizzicati a rubare le olive: arrestati dai carabinieri

E’ di cinque persone arrestate e di svariati quintali di olive recuperati e riconsegnati ai legittimi proprietari il bilancio del servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione di reati nelle zone rurali disposto dalla Compagnia Carabinieri di Cerignola.

 

Il servizio, protrattosi per l’intero fine settimana, e che ha sventato due furti di olive ad opera di cinque malfattori, è considerato di strategica rilevanza in un territorio, come quello dell’intera capitanata, e soprattutto in quello di Cerignola, che fa dell’agricoltura la primaria fonte di reddito per la popolazione, e che, nel periodo della raccolta, si vede, sovente, defraudata del frutto del proprio duro lavoro.

Il primo a finire in manette è stato un pregiudicato di Cerignola, DI GREGORIO MICHELE, cl. '60. L’uomo è stato sorpreso dai militari dell’Aliquota Radiomobile del NORM nei pressi di via Manfredonia mentre era intento ad asportare alcuni sacchi di olive, dopo che ne aveva già riempiti per circa 3 quintali. I militari della Stazione di Cerignola, invece, hanno messo le manette ai polsi di quattro cittadini di origine bulgara, tutti tra i 43 ed i 48 anni, e tutti residenti a Stornara. I malfattori sono stati sorpresi anch'essi con alcuni sacchi pieni di olive, per un peso di oltre due quintali. Tutti e cinque gli arrestati, su disposizione del P.M. di turno, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. Risponderanno di furto aggravato e, per i cittadini bulgari, di danneggiamento, in considerazione del fatto che nella frettolosa raccolta avevano anche danneggiato varie piante.

 

 

 

 


Commenti 

 
+3 # Olivi 2017-11-14 15:06
Basta che si controlli l'unico che compra olive rubate.....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Bauscia 2017-11-14 18:33
La rossa la rossa
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Osservatore 2017-11-15 14:36
Settimo comandamento : NON RUBARE
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

La Cattiveria

Tutti assunti | Fa tenerezza notare come per le critiche rivolte a consiglieri, assessori, giunta da parte di giornali o cittadini si scateni la macchina della “famiglia”. Non del fango, anche se in molti casi “famiglia” e “fango” sono sinonimi. Quindi per la critica ad X, vengono fuori in maniera sgraziata papà, fratelli, mamme, fidanzatine, novelle mogliettine, cugini, zii, mariti inconsapevoli, pronipoti e avi dall’oltretomba. Risultato? Rendono ancora più ridicoli gli oggetti delle critiche. Quindi, ci sentiamo di assumere a Marchiodoc.it tutti quei parenti dei personaggi pubblici, perché sono loro – più di noi o di chiunque – a dare la misura della pochezza della classe politica locale.
marchiodoc.it


Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk