VIDEO | Emiliano: "Abbiamo liberato il PD di Cerignola"

La frattura interna ai democratici di Cerignola non è ancora sanata. Anzi. Lo scarto risicato di 19 voti tra Sabina Ditommaso e Tommaso Sgarro, seppur notevole in termini politici ma molto meno in termini puramente aritmetici, segna l’origine di polemiche, recriminazioni e affondi.

 

Non ultimo quello del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che ieri, nella serata di presentazione di Puglia Civica, contenitore dei civici di Capitanata guidati da Rosario Cusmai e dall’assessore regionale all’agricoltura Leo Di Gioia, ha sentenziato contro Elena Gentile: “Volevo dare una buona notizia al sindaco di Cerignola. Abbiamo liberato il Pd di Cerignola, lo abbiamo riaperto alla normale prassi democratica – ha detto il governatore rivolgendosi a Metta-. Non è stato facile  ma ci siamo riusciti”. L’affondo riguarda l’ultimo congresso cittadino e provinciale, dove nella città di Di Vittorio gli iscritti democratici hanno deciso di spodestare l’europarlamentare votando per Ditommaso al cittadino e Lia Azzarone al provinciale, contro le indicazioni gentiliane che avrebbero voluto Tommaso Sgarro e Iaia Calvio.

Il tutto avviene mentre si insedia definitivamente il Partito Democratico provinciale. Dopo la gestione affidata a Raffaele Piemontese, la formazione di centrosinistra passa nelle mani di Lia Azzarone. Al momento della proclamazione, a cui non ha partecipato l’ala Gentile-Calvio-Sgarro con 14 delegati, Daniele Dalessandro, consigliere comunale ofantino e tra i promotori di quel movimento che ha inteso dare la spallata finale ad Elena, è stato eletto Presidente dell’assemblea. Una mossa, quella di destinare a Cerignola la presidenza del partito, che ha valore di apertura verso un circolo che per anni è stato intrappolato nella linea politica di isolamento verso Bari (quando l’eurodeputata è uscita dalla giunta Vendola) e Foggia (quando l’eurodeputata ha rotto con Piemontese).

Per questo Emiliano parla di “liberazione”, rispondendo indirettamente anche a Iaia Calvio, candidata gentiliana dopo averla accusata di aver perso le amministrative a Orta Nova, che in un incontro con Renzi aveva definito se stessa ed il suo gruppo “partigiani in cerca di alleati” invocando la liberazione. Per il governatore la liberazione c’è stata. A Cerignola. Da Elena Gentile.

Metta ha provato a ironizzare, rivolgendosi al presidente: “Ti ho dato una mano anch’io”, riferendosi alla vittoria delle amministrative 2015, che hanno segnato una grave sconfitta per Gentile e Sgarro. Emiliano ha risposto: “Non lo dire, magari tu hai fatto solo il tifo”.

(fonte video: Il Mattino di Foggia). Se non riesci a visualizzare il video CLICCA QUI

 

 

 

 

 

 

 

Commenti 

 
-25 # Cicognino 2017-10-28 14:54
Spero che le chiare parole del Presidente Emiliano siano da monito alla nuova segretaria Ditommaso e ai quattro consiglieri comunali (Dalessandro, Dibisceglia, Cicolella e Moccia) passati nelle fila di Emiliano.
L'opposizione all'amministrazione Metta dovrà avvenire con spirito collaborativo e costruttivo come fatto finora da Vitullo e Curiello.
Il duo Metta-Emiliano sta portando avanti un vero Rinascimento della politica e chi si aggrega al progetto politico deve essere rispettoso dell'operato dei fautori del Cambiamento.
Andiamo avanti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # cattocomunista 2017-10-28 15:28
Povero (ex PCI,PDS) Pd ! In mano a questi guitti della politica. Deridere e schernire compagni di partito, sia pure avversari interni,sollecitando la compiacenza di fascisti matricolati, è davvero un atteggiamento miserabile e lontanamente coerente con quella che è stata la gloriosa storia del partito. Che peccato!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # MURTATELL 2017-10-31 22:08
TI RICORDI LA GLORIOSA SFIDUCIA DEL GRANDE PARTITO AL SUO SINDACO MATTEO VALENTINO ? QUELLI CHE FIRMARONO CON LA DESTRA CONTINUARONO AD AVERE CREDITO NEL GLORIOSO PARTITO . MA COSA VI BEVETE PER PERDERE COSI' LA MEMORIA ?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-11 # Pinuccio Bruno 2017-10-28 21:29
Non so se Metta possa davvero gioire per il mutamento alla guida del PD locale o debba essere invece un po’ preoccupato. Finora, a me pare, non si possa dire che i consiglieri di minoranza in forza al PD abbiano fatto vera opposizione all’Amministrazione Comunale in carica , e quindi fatto impensierire qualcuno . Io credo, piuttosto che essi abbiano fatto solo finta di farla producendo inconcludenza e il più delle volte ilarità e falsa arrabbiatura al Sindaco Metta. Lo stesso Metta, che col suo inopportuno intervento ha dato prova di “voler ancor più entrare nelle grazie” del Governatore, verosimilmente in prospettiva di futura occupazione istituzionale ( fra 2 anni e mezzo). Nella replica dello “omone barese” il dubbio di verità sembra apparire in modo evidente. Tornando al tema, staremo a vedere sin dal prossimo Consiglio Comunale, quale sarà il tipo e la qualità di opposizione che avrà indicato a tutti i suoi consiglieri la neo segretaria del PD Di Tommaso.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # MURTATELL 2017-10-31 22:44
NON DATE I VOTI A PINUCCIO BRUNO. LASCIATE LE DUE MANINE VERDE E ROSSA DA SOLE. ANCHE I VOTI ROSSI LO INORGOGLISCONO E SIAMO COSTRETTI A SOPPORTARNE LE INCURSIONI....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-11 # Pinuccio Bruno 2017-10-28 21:34
Dopo di che , si potrà dare una valutazione. Io auspico che inizi il periodo di vera opposizione costruttiva e che essa aiuti il Sindaco a farlo sbagliare il meno possibile. Ciò, considerato che non vi sarebbe più l’alibi costituito da presunta o vera egemonia gentiliana che fino ad ora avrebbe aleggiato sui giovani ed inesperti consiglieri.
In quanto all’affermazione del Governatore Emiliano: "abbiamo liberato il PD di Cerignola”. Io al suo posto sarei stato cauto. Non è dall’oggi al domani, che si può demolire un castello che la Gentila ha costruito in 17 anni non sulla sabbia ma su una roccia granitica come può essere quella garganica.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # IL FALLIMENTO 2017-10-29 18:02
Io non ho capito. Ma il quartetto Dalessandro, Cicolella, Dibisceglia e Moccia ora fanno parte della maggioranza?, non fanno più opposizione, come non l'hanno fatta finora? oppure è il sindaco che è entrato nelle fila della minoranza? Berlinguer, Almirante e Tatarella si staranno rivoltando nella tomba!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # cittadino libero 2017-10-30 09:08
Vergogna. Una politica indecente. Noi confidiamo nell'unica speranza reale per la città l'avvocato Francesco Disanto ed i suoi Movimenti politici. Gente che in questi anni ha dimostrato di lavorare veramente per il bene comune senza neppure rivestire incarichi istituzionali. Una vera rarità. Complimenti a tutti loro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-2 # Senza speranze 2017-10-30 13:26
Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # ma liberaci dal PD 2017-10-30 15:20
non sarebbe stato forse meglio liberare la città da sto cavolo di PD, che sono più i guai che ha combinato che i fatti buoni? Che se ci troviamo Metta e Patrizzie sparem 'mbitt è proprio grazie alla scarsa qualità del PD. Il centro destra lasciamolo oramai svanire nel nulla, con quei 4 sagrestani e morti di sonno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Altre Notizie