Ricettazione, spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale: 4 arresti

Nel corso del fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno arrestato quattro pregiudicati, recuperando un’auto oggetto di furto e sequestrando un discreto quantitativo di hashish. Il primo a finire in manette è stato DIGLIO POTITO, cl. '82, di Cerignola, già noto alle Forze dell’Ordine. Lo stesso, al fine di impedire ai militari del Nucleo Operativo di procedere a una perquisizione a casa sua, li ha prima minacciati e poi aggrediti fisicamente.

 

Al Diglio, dapprima sottoposto agli arresti domiciliari, a seguito dell’udienza di convalida è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G..

I militari della Stazione di Cerignola, invece, hanno tratto in arresto LUPANO LUIGI, cl. '67, pregiudicato cerignolano. Allo stesso, arrestato per evasione durante il week end precedente, è stata notificata un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare già esistente, con la quale il Giudice competente ne ha disposto la traduzione presso la Casa Circondariale di Foggia.

Sempre i militari della Stazione, poi, hanno arrestato prima MANIELLO CLAUDIO, cl. '85, pregiudicato cerignolano, e poi USMAN SHAREEF, cl. '83, originario del Ghana. Il primo, dopo che durante un posto di controllo gli erano state trovate indosso tre stecchette di hashsih, è stato accompagnato presso la propria abitazione per una perquisizione domiciliare, durante la quale i militari operanti hanno scoperto un panetto della medesima sostanza. Tutto lo stupefacente, del peso di circa 112 grammi, è stato sottoposto a sequestro, mentre Maniello, su disposizione del P.M. di turno, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Usman, invece, durante un controllo presso una masseria abitata da cittadini stranieri, è stato sorpreso a bordo di una Ford Fiesta risultata essere provento di un furto perpetrato a Bisceglie nel dicembre dello scorso anno. L’uomo, che alla vista dei militari si era dato a precipitosa fuga a piedi, è stato bloccato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto. Su disposizione del P.M. di turno, Usman è stato accompagnato al Carcere di Foggia in attesa dell’udienza di convalida.

 

 

 


Commenti 

 
-3 # Cicognino 2017-06-13 06:54
Dopo un weekend che ha visto realizzati i due sogni di promozione in serie B dell'Udas e della Pallavolo Cerignola, questa testata continua a far finta di nulla e a scrivere inutili articoli di cronaca nera.
Per fortuna ci ha pensato il Sindaco, tramite la sua pagina Facebook, a divulgare la notizia ed incensare i vincitori.
Tra i vincitori, c'è anche l'Amministrazione comunale.
Il Sindaco e l'Assessore Dercole sono stati sempre vicini a tutte le società sportive, hanno pianto e gioito con loro, hanno urlato la loro fede dagli spalti ogni settimana, garantendo l'appoggio morale, organizzativo ed economico dell'amministrazione comunale durante tutta la stagione.
Tommasino non si è mai degnato una volta di venire a tifare per i colori della città.....ma lo rivedremo negli stadi durante la prossima campagna elettorale del 2020...
I nemici della città hanno perso ancora, sono verdi dalla rabbia mentre il Sindaco festeggia con il Suo popolo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Altre Notizie