Ospedale, Metta: "Basta nipotini e raccomandazioni al Tatarella"

Mentre il Tatarella saluta il nuovo ingresso di Daniela Pedà alla direzione generale, in sostituzione dell’inedito triumvirato Vocino-Fida-Costantino, a tenere banco è il destino della struttura nell’ottica più generale del piano di riordino ospedaliero. Nelle scorse settimane il Partito Democratico, capeggiato da Elena Gentile, ha protestato con un sit in per la condizione precaria di alcuni reparti.

 

Oggi sul tema interviene anche il sindaco di Cerignola Franco Metta, in occasione di un convegno scientifico sulla formazione professionale di medici e paramedici presso il Polo Museale Civico: “Il Tatarella non ha bisogno di sguaiate manifestazioni di strada, tanto meno se organizzate da chi nello sfascio della sanità pugliese ha avuto un ruolo assolutamente primario. Il Tatarella va difeso, non annunciandone ogni tre per tre, la morte. Ho ricordato la nomina – dopo oltre 20 anni – di un direttore sanitario unico e stabile,  che prenderà servizio il primo giugno. Ho accolto con soddisfazione la nomina di tutta una serie di dirigenti di reparto”, sottolinea Metta.

Poi l’affondo: “Ma, a naso, sento che i tempi delle zarine della sanità,  delle raccomandazioni, degli incompetenti elevati ai massimi livelli ospedalieri sono finiti. Chi lancia isteriche urla oggi, temendo la chiusura dell’ ospedale, e in realtà,  tentando di provocarla per miseri risentimenti personali e giochi di potere interni al proprio partito,  ha determinato la situazione critica attuale. Dalla quale dobbiamo uscire. E dalla quale usciremo se proseguiremo sulla strada intrapresa. Fuori la politica dagli ospedali. Basta raccomandati. Basta nipotini inetti,  protetti e  coccolati.

Quindi l’aneddoto sul presidente della Regione Puglia: “Sento Michele Emiliano almeno due, se non,  tre volte ogni mese. E’ Lui, non io, che tutte le volte mi saluta con una frase, sempre eguale: “E stai tranquillo per l’ ospedale. Non solo non lo chiudo. Ma voglio sia rilanciato. Dillo alla Tua “amica”. Invariabilmente,  io rispondo che, al più, quella è amica sua! Una volta si diceva “ amico del giaguaro”. Per riferirsi a chi non ha amici, ma solo, alternativamente,  nemici……o servi. Preferibilmente sciocchi”, conclude Metta.

 

 


Commenti 

 
+12 # il giusto. 2017-05-31 13:30
È il tuo genero...."ASSESORE"È DEGNO DEL RUOLO CHE RIVESTE??!!...E LEX TRIBUNALE DA LUI GESTITO COME DI SUA PROPRIETÀ??!!CHE NE PENSI.....E DEL TUO E SUO STIPENDIO...NE VOGLIAMO PARLARE....PRESIDENTE DeLL'IMMONDIZIA + STIPENDIO DA "SINDAgO. AQUANDO AMMONTANO.....RENDILI PUBBLICI XCHE SONO SOLDI DEI CITTADINI, CONTRIBUENTI...TU AI TUOI RUOLI CHE RIVESTI TI SEI DIMOSTRATO UN INCAPACE,DI AMMINISTARE LA COSA PUBBLICA. FIGURIAMOCI SE TU POTRESTI DARE GIUDIZI DELL'OSPEDALE. PENSA A FARE IL SINDAgO seTI RIESCE....E PENSA DI FARE BENE IL PRESIDENTE DELL'IMMONDIZIA....CHE VIENI BEN PAGATO.TI VOGLIO RICORDARE CHE L'INFERNO TI ASPETTA X IL MALE CHE AI COLTIVATO.SHALOM.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # andrea 2017-06-06 21:28
Citazione il giusto.:
È il tuo genero...."ASSESORE"È DEGNO DEL RUOLO CHE RIVESTE??!!...E LEX TRIBUNALE DA LUI GESTITO COME DI SUA PROPRIETÀ??!!CHE NE PENSI.....E DEL TUO E SUO STIPENDIO...NE VOGLIAMO PARLARE....PRESIDENTE DeLL'IMMONDIZIA + STIPENDIO DA "SINDAgO. AQUANDO AMMONTANO.....RENDILI PUBBLICI XCHE SONO SOLDI DEI CITTADINI, CONTRIBUENTI...TU AI TUOI RUOLI CHE RIVESTI TI SEI DIMOSTRATO UN INCAPACE,DI AMMINISTARE LA COSA PUBBLICA. FIGURIAMOCI SE TU POTRESTI DARE GIUDIZI DELL'OSPEDALE. PENSA A FARE IL SINDAgO seTI RIESCE....E PENSA DI FARE BENE IL PRESIDENTE DELL'IMMONDIZIA....CHE VIENI BEN PAGATO.TI VOGLIO RICORDARE CHE L'INFERNO TI ASPETTA X IL MALE CHE AI COLTIVATO.SHALOM.

E I FUTURI VITALIZI E LE LIQUIDAZIONI DELLA ZIA DOVE LI METTI-AMO ? HAI VOGLIA VOI PIDIOTI A SCODINZOLARE....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # NINUCCIO 2017-05-31 16:33
PARLA LUI CHE DOVREBBE METTERSI LA TESTA NEL C...O, LUI CHE è UN EVASORE FISCALE, LUI CHE è UN CONDANNATO, LUI CHE HA REGALATO LO STIPENDIO DA ASSESSORE A SUO GENENERO, LUI CHE NON PARLA MAI DI DELINQUENZA.... E SI CAPISCE, LUI CHE HA DELIBERATO UNA'ALTRA MENSILITA' ALLA COOP. CHE CURA IL VERDE DI 39.000,00 EURO ED E' SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI LO SCHIFO CHE CI RITROVIAMO NEL PAESE, LUI CHE NON HA FATTO IN TEMPO A MANGIARE I BISCOTTI, LUI CHE SA CHI VINCE I CONCORSI PRIME DI FARLI. LUI CHE..... MA DI CHI PARLIAMO. TRMON.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # Monica 2017-05-31 19:02
Sindaco pensa a te!
Sei una delusione unica!
Torna a casa, nessuno sentirà la tua mancanza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-6 # Ciao 2017-06-01 06:57
Gli riconosciamo,almeno, che sulla questione ospedale nn dice fesserie?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # the jackal 2017-06-05 15:26
i Pidioti insorgono quando gli toccano la zia!tranquilla la ziii i tempi in cui mettevi il papà del tuo consigliere a dirigere sono finiti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+8 # nipotastro 2017-06-01 12:05
Frangù pinz a qued scanzafategh d scirnt prem d pnzè ai npot d lot!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Altre Notizie