25 aprile: ITAS Pavoncelli e SOS Cerignola ricordano l’eccidio di Vallecannella

Per ricordare un pezzettino della storia di Cerignola, a molti sconosciuta, gli studenti del Pavoncelli hanno piantumato undici piante di corbezzolo in località Vallecannella, sulla strada che porta al santuario della Madonna di Ripalta, in onore di nove militari italiani e due inglesi fucilati da nazisti in ritirata il 25 settembre 1943.

I corpi degli undici martiri furono gettati in una fossa granaria e gli studenti, dopo aver ripercorso le tristi vicende dell’ultimo conflitto mondiale e le nefandezze dell’olocausto e delle foibe, hanno voluto ricordare l’eccidio di Vallecannella.

Non è casuale ricordare Vallecannella il 25 aprile, festa della Liberazione, istituita, su proposta del presidente del Consiglio Alcide De Gasperi, dal principe Umberto II, allora luogotenente del Regno di Italia, il 22 aprile del 1946 con decreto luogotenenziale che recitava: “A celebrazione della totale liberazione del territorio italiano, il 25 aprile è dichiarato festa nazionale”.

Un ringraziamento all’associazione SOS Cerignola, per il suo impegno sociale per la rivalutazione storica e delle tradizioni del nostro territorio, che ha coinvolto gli studenti, che hanno scelto il corbezzolo per la commemorazione per il suo significato simbolico.

Lo spettacolo che queste essenze mostrano a fioritura è fantastico e altamente simbolico: si osservano esemplari che ospitano contemporaneamente sia i frutti che i fiori, creando un gioco tricolore spettacolare: foglie verdi, fiori bianchi e frutti rossi.

Commenti 

 
+1 # Ex alunni 2017-04-21 19:31
Capacita' di coniugare storia e tecniche agricole ... il prof. Mirra da' sempre la sua impronta a tutto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Mamma 2017-04-21 19:34
Siamo orgogliose del Pavoncelli e del preside Mirra9zu36
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Altre Notizie