La sentenza | Franco Metta condannato ad un anno di reclusione

È stato proprio l’avvocato a rendere nota la faccenda della sua condanna “perché non ho niente da nascondere” e perché indecifrati imprenditori o esponenti del centrodestra l’avrebbero usata per prospettare la sua incandidabilità a sindaco (circostanza irrealizzabile).

 

Metta fa un resonconto dei fatti che l’hanno coinvolto per oltraggio a magistrato: “Credo fosse il 93-94”, diceva a inizio settembre, ma si tratta di fatti accaduti 15 anni dopo, nel 2009.  “Dissi al Presidente del Tribunale che non avrei preso lezioni di diritto da lui. Il magistrato, permaloso, mi denunciò”, spiegava il leader civico. In realtà le cose sono andate in maniera molto diversa e a dirlo è la sentenza n. 1165 del 17 dicembre 2013 firmata dal giudice Malagnino. Innanzitutto perché il leader cicognino è condannato ad un anno di carcere (pena sospesa) per il “comportamento intemperante nei confronti del Presidente del Collegio (Elena Carusillo, ndr) e del Pm (Giuseppe Gatti, ndr)” perché ha offeso  “l’onore e il prestigio degli stessi, alzando la voce in tono particolarmente aggressivo e sovrapponendo la propria voce a quella defli altri; in particolare rivolgendosi al presidente affermava “Lei ha consentito al Pubblico Ministero di fare tante volte la domanda fino a quando quel signore (riferendosi all’assistito, ndr) non ha detto il nome di omissis e io ho avuto la fortuna di anticiparlo”. Ciò che Metta sostiene è che l’interrogatorio del Pm verso il suo assistito sia troppo incalzante fino ad ipotizzare che “il presidente aveva inteso favorire il Pubblico Ministero”. Non solo, perché l’oltraggio continua: “Presidente non intendo essere svillaneggiato da questo modo di condurre il dibattimento. Veramente mi oppongo a  questa cosa. Faccio tutte le proteste di questo mondo, il Pubblico ministero ci sta provocando”. Ma cosa sta facendo, di preciso, il Pm accusato da Metta? È la sentenza a spiegarlo nel dettaglio:  domande.

“L’aver poi rivolto il Pm al teste più volte la domanda sino ad ottenere il nome del Omissis quale implicato, integra una condotta processuale tutt’altro che irrituale, essendo certamente consentito alle parti di soffermarsi a stimolare la memoria deti testi, con il solito limite, qui certamente non violato, della suggestività”. Quindi secondo il tribunale di Lecce è prassi. Semplici domande e normale contraddittorio in aula. A fronte di tutto questo Franco Metta prosegue nel “reato continuato”.

“Se Lei rifiuta di rimproverare e mettere al suo posto il Pubblico Ministero – diceva riferendosi al Giudice- perché ha dei problemi particolari, me lo deve dire. Io la ricuso. Va bene? Se lei non è in grado di dire al Pm di rispettare il codice io le chiedo di abbandonare questo dibattimento”. E poi la sentenza descrive la sceneggiata del Metta: “Dopodichè, dapprima invitava urlando ac/o D.D.A. Tribunale di Bari squarciagola, tutti i difensori ad abbandonare l’aula in segno di protesta e successivamente non avendo sortito tale effetto offendeva gravemente gi avvocati presenti, accusandoli di non svolgere in modo adeguato il loro compito, di non ribellarsi affermando, in modo da essere udito dagli imputati e dai loro familiari, “se non ci sto io qua fanno quello che vogliono”.

Franco Metta oggi dice: “Sono tuttora convinto di non averlo offeso, ma di aver espresso una mia convizione”. Le carte, però, dicono l’opposto, perché l’avvocato davanti al giudice riconosce di averla fatta grossa: “L’odierno imputato, nel corso del proprio esame in questo dibattimento, ha esplicitamente ammesso tali circostanze riconoscendo espressamente di aver in tal frangente perso la padronanza del linguaggio, di aver avuto torto marcio nel modo di esprimersi e di aver avuto una reazione eccessiva rispetto all’andamento di quel dibattimento”. Dunque la condanna ad un anno di reclusione arriva perché “Egli insultò le funzioni, la professionalità e la persona del Magistrato del Pm presente in aula, tacciato di agire al di fuori e contro le norme del codice di rito e, per di più, di adottare una condotta deliberatamente provocatoria nei confronti dei difensori, nonché trattato come una sorta di  domestico da mettere a suo posto”. Tali offese, inoltre, furono ulteriormente aggravate dal mezionato espresso riferimento effettuato nell’occasione dal Metta all’asserita villaneria della condotta dei magistrati di quel dibattimento, così da coinvolgere anche la stessa educazione personale”.

Non solo insulti al Pm, ma anche al giudice “tacciato espressamente di vera e propria incompentenza ed incapacità, con esplicito riferimento ad eventuali e non meglio specificati problemi particolari”. Tutto ciò avviene per l’interrogatorio gestito dal Pm, la cui conduzione non presenta, tra l’altro, “alcun profilo di illegittimità e soprattutto nessun addebito né processuale, né professionale, né deontologico”. Infatti l’attacco di Metta (“il primo intervento disturbatore”) alle istituzioni si percepisce sin dalle prime battute “allorquando il Pm, lungi dal rivolgere più volte la medesima domanda al teste, gli aveva semplicemente chiesto un chiarimento: ciò dimostra la gratuità e l’infondatezza della sterile polemica del Metta sin da l suo inizio”, scrive il giudice Malagnino in sentenza. Dunque, secondo il Tribunale, la condotta del cicognino è “pretestuosa” e la circostanza è confermata anche dagli altri avvocati presenti: “Non a caso nessuno dei colleghi avvocati del Metta presenti quel giorno ha mai ritenuto di unirsi alle sue proteste”. Il giudice definsce “sceneggiata” e “sfuriata” la performance del Metta che rappresenta “un chiaro, consapevole e deliberato tentativo di mettersi in mostra, davanti ai vari imputati detenuti, come unico avvocato agguerrito e capace a scapito di colleghi e magistrati”. Per questo viene inflitta la pena base ad anni uno di reclusione (pena sospesa) oltre al pagamento delle spese processuali.

Franco Metta, che ieri sera in comizio è ritornato sulla sua condanna, si difende così in una nota del 3 settembre: “Non mi pare che questa disavventura del tutto personale e professionale mi neghi agli occhi dei cittadini della mia città la dignità di rappresentarli, se lo vorranno, quale sindaco. Non ho né rubato, né truffato, né imbrogliato, né tenuto condotte che mi rendano indegno. Ho semplicemente polemizzato con un giudice. Sono tuttora convinto di non averlo offeso, ma di aver espresso una mia convinzione”.

Michele Cirulli

 

 


Commenti 

 
-17 # osservatore 2014-09-29 11:34
Volete applicare la Legge Severino pure a lui ? come a Napoli.............
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+15 # non avevo dubbi 2014-09-29 11:36
la cosa qualifica il personaggio se ma ce ne fosse stato bisogno e la difesa che fa è la cosa peggiore
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+20 # airone 2014-09-29 11:38
SCANDALOSO. E DICE PURE : NON HO TENUTO CONDOTTE CHE MI RENDANO INDEGNO" .. NO?? ATTACCARE UN GIUDICE NON LO E'? PIUTTOSTO LASCIA PENSARE CHE SE UNO NON HA RISPETTO PER CERTE ISTITUZIONI ATTACCANDOLE PRETESTUOSAMENTE E SENZA MOTIVO, DI CHI HA RISPETTO? IO SONO SINCERAMENTE SCHIFATO NON TANTO DALLA SENTENZ, QUANTO DALLE PAROLE DI METTA CHE SEGUONO. ABBIAMO UN ALTRO CANDIDATO QUAQUARAQUA', MA CHE VERAMENTE DOBBIAMO ANDARE VOTARE A DISANTO MO? MAH ..
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+8 # Uniti per Disanto 2014-09-30 09:41
Citazione airone:
SCANDALOSO. E DICE PURE : NON HO TENUTO CONDOTTE CHE MI RENDANO INDEGNO" .. NO?? ATTACCARE UN GIUDICE NON LO E'? PIUTTOSTO LASCIA PENSARE CHE SE UNO NON HA RISPETTO PER CERTE ISTITUZIONI ATTACCANDOLE PRETESTUOSAMENTE E SENZA MOTIVO, DI CHI HA RISPETTO? IO SONO SINCERAMENTE SCHIFATO NON TANTO DALLA SENTENZ, QUANTO DALLE PAROLE DI METTA CHE SEGUONO. ABBIAMO UN ALTRO CANDIDATO QUAQUARAQUA', MA CHE VERAMENTE DOBBIAMO ANDARE VOTARE A DISANTO MO? MAH ..

Forse DISNTO é l'unico che si può votare senza se e senza ma.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+15 # pinocchio 2014-09-29 11:39
mammo mè che scheif
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # fate i seri 2014-09-29 12:54
Non siate così duri con il principino del foro. Ora dirà che è stato un complotto del sindaco. Ha sbagliato di circa 16 anni. Pero sono cose che succedono. Chissà cosa ne pensa l'ex pm emiliano?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # Il partito dei nani 2014-09-29 15:45
Quanti ruffiani "nascosti" stavano ieri al comizio: i quattro lecchini scemotti dell'atro sito, l'ebete che lavora in banca, qualche dirigente comunale, il solito spifferone dell'Ingegnere, ingegneri del PD e dell'UDC, qualche medico di sinistra (anche se ogni mese cambia partito).
C'è puzza di cacca, fare bene, andate a largo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # m men dù tabbacchen 2014-09-30 06:46
Questo in gergo clinico/psichiatrico si chiama ....delirio di onnipotenza....! Immaginate come potrebbe evolversi una nuova ma probabile preclusione di quest'uomo a sindaco di Cerignola. Aiutiamolo nel suo intento, non abbandoniamolo ad un possibile destino da ambizioso difensore dell'umanità tutta, perché costui anche se non muove una sola falange delle proprie dita senza onerosi compensi, .... ama tutti... e darebbe anche i bottoni della propria camicia per difenderli nei loro diritti. Per cui..... forza frango e vai col .... tango.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-19 # Pinuccio Bruno 2014-09-30 08:33
Io credo che, le motivazioni che hanno determinato la condanna ad un anno di reclusione al Sig. Franco Metta non costituiscano ragioni per le quali egli non possa candidarsi a sindaco. Il fatto che la pena sia sospesa, dovrebbe esserne la conferma. Parlo da profano.
Il fatto, poi, che l’aspirante sindaco Metta durante il dibattimento in aula di Tribunale si sia comportato in maniera intemperante o che abbia in un segmento del medesimo dibattimento perso la padronanza del linguaggio io credo possa starci perché, sia pure al limite estremo della regolarità di rito, taluni atteggiamenti entrerebbero nella fisiologia dibattimentale.
Quante volte assistiamo a valutazioni oggettive diverse tra un giudice ed un altro? Probabilmente se si fosse trovato un presidente diverso in quella circostanza , non si sarebbero verificati strascichi di cui si discute, nel dare un'altra interpretazione Non mi pare il caso di drammatizzare e speculare politicamente sull’episodio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # coc 2014-09-30 08:47
Io penso che metta dovrebbe chiedere scusa ai cittadini. Domenica sul palco ha detto di essere stato condannato per aver riferito al giudice "nn prendo lezioni di diritto d te". Questo è falso. Ha mentito e deve andare sul palco a chiedere scusa.

Se vuole il rinnovamento rinnovi davvero.
Ps. Le considerazioni di bruno come al solito sono inutili e fuori luogo perxhè nn si parla della condanna ma del fatto che Metta ha bleffato sulla condanna.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # fate i seri 2014-09-30 10:51
Perche non parlare anche della condanna? La pena sospesa è un beneficio non una attenuante. Utile per comprenderne la gravità è che la pena non sia contenuta nel minimo. Un anno è una pena seria. Si è sempre definito un rinnovatore ma ha sottaciuto la verità al popolo di cerignola e potrebbe farlo e rifarlo e rifarlo. Professare il vero in questo modo è soltanto una gradevole razionalizzazione del mentire. Ora cercherà di fare fissare l'appello prima delle elezioni sperando nella assoluzione. Te lo auguro ma non sei adatto a fare il sindaco e soprattutto non sei migliore di nessuno. Fai una sola volta nella tua vita un atto di resipiscenza e chiedi scusa a tutti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-20 # Pinuccio Bruno 2014-09-30 09:16
Chi lo facesse, a mio parere, si comporterebbe in maniera sleale. Egli va controbattuto prettamente sul piano politico, Chi invece intendesse controbatterlo sul piano giudiziario, significherebbe non avere o avere argomentazioni insufficiente per sbarragli la strada a sindaco.
E’, comunque, indubbio che i primi a valutare per bene l’accaduto saranno i suoi elettori. Spetta loro stabilire se Metta sarà degno di rappresentali o bocciarlo
E’ altrettanto indubbio , che né Metta ha bisogno di essere difeso da alcuno, né mi è mai balenata l’idea di essere suo sostenitore. Il mio intervento è basato solo ed esclusivamente sulla valutazione dei fatti ed espressi con obiettività ed onestà intellettuale , pur rimanendo su sponde diverse.
30-9-2014
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # fate i seri 2014-09-30 12:13
Ma cosa state dicendo? Una condanna è qualcosa che gli elettori (ed io e lei siamo elettori) dovrebbero sapere direttamente dall fonte e non apprenderlo dai media. Io fortunatamente non ho votato e ne mai lo faro metta. Chi lo ha votato credo debba sentirsi tradito. Se questa non è onesta intellettuale davvero non so quale pissa essere. Il fatto poi che i suoi colleghi abbiano testimoniato a suo sfavore non può che essere considerato che una conferma del disvalore anche siciale delle esternazioni dell'imputato. Perche poi cerignola dovrebbe avere un sindaco imputato non lo comprendo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # x Pinuccio 2014-09-30 12:44
Quando troverò un politico che chiede scusa per le cazzate fatte e un elettorato che pretende le scuse per una cazzata fatta allora sì che saremo un paese civile.

Il resto sono tue elucubrazioni mentali di basso profilo e completamente svincolate da ciò che si sta dicendo. Meno tifosi più cittadini critici....MAGARI
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # fate i seri 2014-09-30 12:53
Continui pure ad offendere nel suo patetico spot pubblicitario. Le mie non sono elugubrazioni mentali di basso profilo ma un diffuso senso di disgusto e nausea verso l'ipocrisia e la menzogna. Chi non comprende ciò che dico è pronto per questa politica. No ipocrisia si onestà. Imparate a rispettare le sentenze e non minimizzare quasi fossero frutto di dibattiti da bar. Le prove, almeno sino ad oggi, sono contro di vou. Quindi state a casa in attesa della assoluzione.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-19 # Pinuccio Bruno 2014-09-30 14:20
Citazione fate i seri:
Continui pure ad offendere nel suo patetico spot pubblicitario. Le mie non sono elugubrazioni mentali di basso profilo ma un diffuso senso di disgusto e nausea verso l'ipocrisia e la menzogna. Chi non comprende ciò che dico è pronto per questa politica. No ipocrisia si onestà. Imparate a rispettare le sentenze e non minimizzare quasi fossero frutto di dibattiti da bar. Le prove, almeno sino ad oggi, sono contro di vou. Quindi state a casa in attesa della assoluzione.

Cosa debbo dirti. Figlio mio, tu hai bisogno di cure. Tu non stai bene. Non ti dico di cosa per delicatezza. Spero tanto che, chi sappia chi tu sia intervenga in suo soccorso.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+16 # andy 2014-09-30 14:18
la domanda da fare a Metta è perchè ha mentito riguardo la condanna? se aspira ad essere l uomo del cambiamento e del rinnovamento,partire con una menzogna è veramente deprecabile!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-9 # trisinella 2014-09-30 15:03
MA QUANTI SOMMI SACERDOTI CHE SI STRACCIANO LE VESTI !!! E' PROPRIO VERO : DICONO I FRANCESI " PETIT MOTEUR BEAUCOUP DE BRUIT " CHE TRADOTTO SIGNIFICA " A FARE RUMORE SONO I PICCOLI MOTORI" . SALUTE A TUTTI. NON MANGIATE SERPENTI.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # turidd 2014-09-30 17:37
Citazione trisinella:
MA QUANTI SOMMI SACERDOTI CHE SI STRACCIANO LE VESTI !!! E' PROPRIO VERO : DICONO I FRANCESI " PETIT MOTEUR BEAUCOUP DE BRUIT " CHE TRADOTTO SIGNIFICA " A FARE RUMORE SONO I PICCOLI MOTORI" . SALUTE A TUTTI. NON MANGIATE SERPENTI.

Il "guru" con questa citazione crede di essere il motore della Ferrari. Stai attento "messia" che anche i motori Ferrari possono essere sbiellati. Capisc'ammè
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-17 # trisinella 2014-10-01 09:12
Citazione turidd:
Citazione trisinella:
MA QUANTI SOMMI SACERDOTI CHE SI STRACCIANO LE VESTI !!! E' PROPRIO VERO : DICONO I FRANCESI " PETIT MOTEUR BEAUCOUP DE BRUIT " CHE TRADOTTO SIGNIFICA " A FARE RUMORE SONO I PICCOLI MOTORI" . SALUTE A TUTTI. NON MANGIATE SERPENTI.

Il "guru" con questa citazione crede di essere il motore della Ferrari. Stai attento "messia" che anche i motori Ferrari possono essere sbiellati. Capisc'ammè

Le Ferrari sono sempre le Ferrari. Anche sbiellate, mio caro amico.Non mangiare serpenti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # turidd 2014-10-02 07:16
Citazione trisinella:
Citazione turidd:
Citazione trisinella:
MA QUANTI SOMMI SACERDOTI CHE SI STRACCIANO LE VESTI !!! E' PROPRIO VERO : DICONO I FRANCESI " PETIT MOTEUR BEAUCOUP DE BRUIT " CHE TRADOTTO SIGNIFICA " A FARE RUMORE SONO I PICCOLI MOTORI" . SALUTE A TUTTI. NON MANGIATE SERPENTI.

Il "guru" con questa citazione crede di essere il motore della Ferrari. Stai attento "messia" che anche i motori Ferrari possono essere sbiellati. Capisc'ammè

Le Ferrari sono sempre le Ferrari. Anche sbiellate, mio caro amico.Non mangiare serpenti.
Il problema in questione è non essere assolutamente una Ferrari e sentirsi una "Ferrari".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-11 # trisinella 2014-10-02 10:49
Citazione turidd:
Citazione trisinella:
Citazione turidd:
Citazione trisinella:
MA QUANTI SOMMI SACERDOTI CHE SI STRACCIANO LE VESTI !!! E' PROPRIO VERO : DICONO I FRANCESI " PETIT MOTEUR BEAUCOUP DE BRUIT " CHE TRADOTTO SIGNIFICA " A FARE RUMORE SONO I PICCOLI MOTORI" . SALUTE A TUTTI. NON MANGIATE SERPENTI.

Il "guru" con questa citazione crede di essere il motore della Ferrari. Stai attento "messia" che anche i motori Ferrari possono essere sbiellati. Capisc'ammè

Le Ferrari sono sempre le Ferrari. Anche sbiellate, mio caro amico.Non mangiare serpenti.
Il problema in questione è non essere assolutamente una Ferrari e sentirsi una "Ferrari".

l'altro problema invece per il piccolo motore è non concepire che ci possono essere motori più grandi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-8 # turidd 2014-10-03 07:53
Citazione trisinella:
Citazione turidd:
Citazione trisinella:
Citazione turidd:
Citazione trisinella:
MA QUANTI SOMMI SACERDOTI ....... LE VESTI !!! E' PROPRIO VERO : DICONO I FRANCESI " PETIT MOTEUR BEAUCOUP DE BRUIT " CHE TRADOTTO SIGNIFICA " A ....SONO I PICCOLI MOTORI" . SALUTE A TUTTI. NON MANGIATE SERPENTI.

Il "guru" con questa citazione crede di essere il motore della Ferrari. Stai attento "messia" che anche i motori Ferrari possono essere sbiellati. Capisc'ammè

Le Ferrari sono sempre le Ferrari. Anche sbiellate, mio caro amico.Non mangiare serpenti.
Il problema in questione è non essere assolutamente una Ferrari e sentirsi una "Ferrari".

l'altro problema invece per il piccolo motore è non concepire che ci possono essere motori più grandi.

Sai quale sarà la tua sventura, che pur sentendoti impropriamente un motore della Ferrari, non ti consentiranno per carichi penali pendenti, di partecipare alla corsa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-8 # trisinella 2014-10-03 23:56
INDIPENDENTEMENTE DALLA MIA PARTECIPAZIONE ALLA CORSA (LE FERRARI SONO BELLE COMUNQUE)QUESTA TUA USCITA CONFERMA LA PICCOLEZZA DEL MOTORE DI CUI SEI DOTATO.PRIMO PERCHE' LASCIA TRAPELARE UN MODO DI PENSARE BASATO PIU'SUL PIACERE DEL SABOTAGGIO CHE DELLA COMPETIZIONE( E QUESTO E' TIPICO DEI MOTORI PICCOLI CHE VANNO A SPINTA ALTRUI); POI PERCHE'DOVRAI SPIEGARE NELLE SEDI OPPORTUNE QUALI SONO STATE LE TUE FONTI DI INFORMAZIONE SULLA EVENTUALE MIA FUTURA INCANDIDABILITA E DEGLI EVENTUALI CARICHI PENALI PENDENTI OSTATIVI.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # turidd 2014-10-04 08:27
Citazione trisinella:
INDIPENDENTEMENTE DALLA MIA PARTECIPAZIONE ALLA CORSA (LE FERRARI SONO BELLE COMUNQUE)QUESTA TUA USCITA CONFERMA LA PICCOLEZZA DEL MOTORE DI CUI SEI DOTATO.PRIMO PERCHE' LASCIA TRAPELARE UN MODO DI PENSARE BASATO PIU'SUL PIACERE DEL SABOTAGGIO CHE DELLA COMPETIZIONE( E QUESTO E' TIPICO DEI MOTORI PICCOLI CHE VANNO A SPINTA ALTRUI); POI PERCHE'DOVRAI SPIEGARE NELLE SEDI OPPORTUNE QUALI SONO STATE LE TUE FONTI DI INFORMAZIONE SULLA EVENTUALE MIA FUTURA INCANDIDABILITA E DEGLI EVENTUALI CARICHI PENALI PENDENTI OSTATIVI.

Mia cara Ferrari sbiellata, quando parlo di carichi pendenti, parlo di quelli del condannato dell'articolo il "guru" e non di te povero ignoto represso.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-10 # trisinella 2014-10-04 10:21
IL LIVORE DELLE TUE RISPOSTE SI COMMENTA DA SOLO. EBBENE "PICCOLO MOTORE" IL GURU DI CUI PARLI SARA' IN COMPETIZIONE ELETTORALE. CON BUONA PACE TUA E DEGLI ALTRI PICCOLI MOTORI, NELLO SFASCIACARROZZE DOVE VI TROVATE IN ATTESA DI ESSERE VENDUTI. STUDIA BENE LA LEGGE SEVERINO ANZICHE' FARE RUMORE NELLA SPERANZA DI COMPIACERE QUALCHE COMPRATORE DI MOTORI USATI!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # turidd 2014-10-04 19:28
Citazione trisinella:
IL LIVORE DELLE TUE RISPOSTE SI COMMENTA DA SOLO. EBBENE "PICCOLO MOTORE" IL GURU DI CUI PARLI SARA' IN COMPETIZIONE ELETTORALE. CON BUONA PACE TUA E DEGLI ALTRI PICCOLI MOTORI, NELLO SFASCIACARROZZE DOVE VI TROVATE IN ATTESA DI ESSERE VENDUTI. STUDIA BENE LA LEGGE SEVERINO ANZICHE' FARE RUMORE NELLA SPERANZA DI COMPIACERE QUALCHE COMPRATORE DI MOTORI USATI!!!

Il vero livore non è quello mio e quello che sputa il tuo "mentore" da tutti i pulpiti a lui concessi, con il plauso di ignari seguaci di un credo falso e menzognero. In merito alla Severino se verrà applicata come per De Magistris dubito che possano sussistere le prerogative di candidabilità per il tuo franguccio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-8 # trisinella 2014-10-05 11:01
TI SPIEGO QUELLO CHE NON SAI.LA SEVERINO PREVEDE LA INCANDIDABILITA'E LA SOSPENSIONE PER CHI E' STATO GIA' ELETTO. LA PRIMA VIENE DISPOSTA A FRONTE DI CONDANNA DEFINITIVA (TREGRADI DI GIUDIZIO) PER I REATI DI CUI ALL'ART 10 E VIENE APPLICATA ANCHE CON CONDANNA IN PRIMO GRADO SOLO PER I REATI DI CUI ALLA LETTERA a), b) E c) IN CUI NON C'E' L'ART 343(OLTRAGGIO A MAGISTRATO IN UDIENZA). PER QUESTO OCCORRONO I TRE GRADI DI GIUDIZIO CHE DEVONO COMPLETARSI NEL CASO IN QUESTIONE. PER CUI IL GURU SI CANDIDA E PARTECIPA ALLA COMPETIZIONE ELETTORALE. QUANDO VINCERA' POTREBBE INCORRERE NELLA SOSPENSIONE. PER QUESTA PERO' BASTERA' CHE LA PENA VADA SOTTO I SEI MESI IN APPELLO E NON POTRA' ESSERE SOSPESO. CHIARO? PARLATE CON LA TESTA E NON CON IL BASSO VENTRE, PERCHE'IL RISCHIO E' DI FARVELO METTERE A QUEL POSTO DAI SIGNORI DELLA POLITICA CHE FANNO SOLO I FATTI LORO. CERCANO SOLO DI FARE CARRIERA PER ASSICURARSI VITALIZI CHE NESSUNO DI VOI SI SOGNA. E LASCIANO MACERIE E DISPERAZIONE DIETRO DI SE'.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-9 # trisinella 2014-10-05 11:32
QUALUNQUE SIA IL DIFETTO DI METTA OCCORRE RAGIONARE LUCIDAMENTE. LA DESTRA CON L'ATTUALE SINDACO NON HA FATTO NULLA PER LA POVERA GENTE CHE PURE LO HA VOTATO, MENTRE LUI SI PREPARA A METTERE A FRUTTO L'OCCASIONE PER ANDARE ALLA REGIONE DOVE SARA' PAGATO PROFUMATAMENTE MENTRE VOI FARETE LA FAME. LA SINISTRA FA QUELLO CHE E'SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI, NON RESTA CHE PRENDERE L'UNICA COINCIDENZA CHE PUO' PORTARCI FUORI DALLA MORSA DI QUESTI DUE. SENZA BADARE SE LA CORRIERA E' BELLA O BRUTTA, SE E' GUIDATA DA UN PILOTA DI FORMULA UNO O DA UN AUTISTA TUTTO SOMMATO CON QUALCHE ESPERIENZA. BASTA!!! QUANDO I GIOCATORI AL TAVOLO BARANO NON RESTA CHE ROVESCIARE IL TAVOLO!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # cittadino 2014-10-05 11:42
Citazione trisinella:
QUALUNQUE SIA IL DIFETTO DI METTA OCCORRE RAGIONARE LUCIDAMENTE. LA DESTRA CON L'ATTUALE SINDACO NON HA FATTO NULLA PER LA POVERA GENTE CHE PURE LO HA VOTATO, MENTRE LUI SI PREPARA A METTERE A FRUTTO L'OCCASIONE PER ANDARE ALLA REGIONE DOVE SARA' PAGATO PROFUMATAMENTE MENTRE VOI FARETE LA FAME. LA SINISTRA FA QUELLO CHE E'SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI, NON RESTA CHE PRENDERE L'UNICA COINCIDENZA CHE PUO' PORTARCI FUORI DALLA MORSA DI QUESTI DUE. SENZA BADARE SE LA CORRIERA E' BELLA O BRUTTA, SE E' GUIDATA DA UN PILOTA DI FORMULA UNO O DA UN AUTISTA TUTTO SOMMATO CON QUALCHE ESPERIENZA. BASTA!!! QUANDO I GIOCATORI AL TAVOLO BARANO NON RESTA CHE ROVESCIARE IL TAVOLO!!!

Hai dimenticato che c'è l'avvocato DISANTO, con la sua CERIGNOLA ADESSO. Un gruppo di profesionisti e giovani, che da un anno hanno rivoluzionato il modo di fare politica. Una guida, giovane, capace, competente e appassionata, che darà molto a Cerignola.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # turidd 2014-10-06 06:59
Citazione trisinella:
QUALUNQUE SIA IL DIFETTO DI METTA OCCORRE RAGIONARE LUCIDAMENTE. LA DESTRA CON L'ATTUALE SINDACO NON HA FATTO NULLA PER LA POVERA GENTE CHE PURE LO HA VOTATO, MENTRE LUI SI PREPARA A METTERE A FRUTTO L'OCCASIONE PER ANDARE ALLA REGIONE DOVE SARA' PAGATO PROFUMATAMENTE MENTRE VOI FARETE LA FAME. LA SINISTRA FA QUELLO CHE E'SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI, NON RESTA CHE PRENDERE L'UNICA COINCIDENZA CHE PUO' PORTARCI FUORI DALLA MORSA DI QUESTI DUE. SENZA ......CHE ROVESCIARE IL TAVOLO!!!
In sintesi dobbiamo eleggere Metta Sindaco, aspettare che la Magistratura lo sospenda ed augurarci che lo condannino a meno di sei mesi in appello?
Credo tu abbia le idee confuse.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+12 # Cerignolana 2014-09-30 15:46
Certo che dovrai votare Disanto, e chi altrimenti?Lui è l'unica scelta tra tanti falsi onesti!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # cittadino 2014-10-01 14:17
Votiamo tutti per Disanto Sindaco nel 2015. Un giovane, onesto, capace ed affidabile. Dopo di lui vedo soltanto il deserto. Tutti i candidati che usciranno saranno frutto di accordi e strategie per impedire l'elezione agli attuali candidati, Avv. Francesco Disanto e Avv. Franco Metta, unici da tempo in corsa per Palazzo di città.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-8 # trisinella 2014-10-02 15:30
A GIUDICARE DAI VOTI DI GRADIMENTO APPARE EVIDENTE CHE CANTANO TUTTI LA STESSA CANZONE, COME IL CORO DELLO ZECCHINO D'ORO. C'E' DA CHIEDERSI CHI E' IL MAESTRO DI SPALLE CHE LI DIRIGE . ALLO ZECCHINO D'ORO LO DICEVANO.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # maria varracch 2014-10-03 10:33
xkè continui a difendere Metta ma non dici una parola riguardo alla menzogna detta dallo stesso, pubblicamente, circa la data del reato e la conseguente condanna?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-4 # trisinella 2014-10-05 18:24
E SMETTETELA CON QUESTO DI SANTO. SIETE PATETICI E CREDO CHE CON QUESTA INSISTENZA STIATE FACENDO PIU' IL SUO DANNO CHE I SUOI INTERESSI. SE MAI NE AVESSE. SE CI CREDETE LAVORATE CON IL CERVELLO.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Rita 2014-10-05 20:51
Citazione trisinella:
E SMETTETELA CON QUESTO DI SANTO. SIETE PATETICI E CREDO CHE CON QUESTA INSISTENZA STIATE FACENDO PIU' IL SUO DANNO CHE I SUOI INTERESSI. SE MAI NE AVESSE. SE CI CREDETE LAVORATE CON IL CERVELLO.

Citazione trisinella:
E SMETTETELA CON QUESTO DI SANTO. SIETE PATETICI E CREDO CHE CON QUESTA INSISTENZA STIATE FACENDO PIU' IL SUO DANNO CHE I SUOI INTERESSI. SE MAI NE AVESSE. SE CI CREDETE LAVORATE CON IL CERVELLO.

COMINCIA A DARVI FASTIDIO IL NOME DI DISANTO? CIASCUN FACCIA LA SUA PARTE. LA LIBERTA' DI ESPRESSIONE E' LA PRATICA DEMOCRATICA PIU' BELLA. SE SIETE DEGLI ACUTI OSSERVATORI AVRETE SICURAMENTE NOTATO CHE LA STAMPA E' CONTRO L'AVVOCATO DISANTO. DUNQUE, NOI CITTADINI, CHE SIAMO LA VERA FORZA LIBERA E SENZA CONDIZIONAMENTI, POSSIAMO FARE LE CONSIDERAZIONI CHE RITENIAMO PIU' IDONEE NELL'INTERESSE DELLA COMUNITA'. VIVA LA LIBERTA', VIVA LA DEMOCRAZIA, VIVA CERIGNOLA ADESSO E VIVA DISANTO SINDACO. INSIEME VINCEREMO.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-7 # Wewantino deluso 2014-10-05 21:03
Si avvicinano le elezioni e le redazioni appoggiano i loro candidati
Marchiodoc e' di Di Santo
La Notizia Web e' di Sgarro
We want e' di Metta
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-4 # Pinuccio Bruno 2014-10-05 21:46
Io non seguo più assiduamente come prima il gruppo we want, essendomi dedicato un po’ di più al mondo della politica. Passione che nutro da sempre. Posso solo dire che al dirigente del gruppo, appena iscrittomi, mi permisi di suggerire che nel gruppo sarebbe stato giusto parlare anche di problemi politici che interessavano la città di Cerignola, ebbene fui subito redarguito dicendomi che il gruppo era nato per interessarsi di tutto tranne che di politica. Trovo quindi strano l’affermazione dell’anonimo Signore “Wewantino deluso”. Non vorrei, sia una svista da parte sua.
5-10-2014
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Sonia 2018-06-19 19:20
Hi my friend! I wish to say that this post is amazing, great written and come with approximately all significant infos.
I would like to peer extra posts like this .

Also visit my web blog ... brazilian Virgin hair: http://www.superherogameszone.com/
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Altre Notizie

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk