Cripta al Duomo, Metta: "Impercorribile la strada del referendum"

Sospende il giudizio, la Cicogna, riguardo i lavori al Duomo proposti dalla Curia e benedetti dalla giunta Comunale nonostante la mobilitazione cittadina del 2007 avesse impedito la possibilità di costruire la cripta nel Duomo.

 

Nei giorni passati Mimmo Farina aveva proposto un referendum cittadino: «Strada impercorribile. Il referendum è uno strumento di alta democrazia, preziosissimo. Immagini Farina che se questa strada fosse stata facilmente praticabile, la Cicogna, con la sua organizzazione,con il suo attivismo,con le sue iniziative,
non l’avrebbe già attivata per altri temi? Il problema è che il referendum comunale costa! Secondo calcoli approssimativi tra i 300 \400 mila euro. Cifra che le casse comunali non si possono permettere. E questa osservazione priva il dibattito sul punto di qualunque interesse», scrive il cicognino.

La politica prende tempo per esprimersi su un argomento molti scivoloso: da una parte oltre 5200 cittadini hanno espresso la loro volontà, ovvero di lasciare intatto il Duomo, di proprietà comunale, e non costruire quella cripta che dovrebbe essere appannaggio dei vescovi; dall’altra parte c’è la Curia, contenitore di relazioni, voti, di amicizie.

Su un punto, però, Farina e Metta sono d’accordo: «La seconda proposta, invece, ci trova sostanzialmente d’accordo. Parlare della questione in Consiglio Comunale sarebbe stato – prima – molto utile. Adesso è un po’ tardi. Gli atti deliberativi sono stati già adottati. Ciò non toglie che una informativa dettagliata,una esplicazione tecnica, un ragguaglio più puntuale, con un successivo dibattito che – per quanto possibile in questo modesto e spesso tragicamente comico Consiglio Comunale – offra spunti di chiarimento e approfondimento. Nei paesi normali si procede,appunto,così. Non appena ci saremo liberati di questa zavorra giannatempiana, torneremo – è certo – a queste buone, sane e democratiche abitudini», dice Franco Metta.

Inoltre, Metta prosegue sulla posizione ufficiale del movimento: «La Cicogna esprimerà quanto prima una opinione. Parteciperà con una propria delegazione alla conferenza stampa indetta per domani dalla Curia Vescovile. Esaminerà e studierà i progetti,i pareri espressi sugli stessi, il loro contenuto specifico. Consulteremo i nostri tecnici; ci formeremo una opinione e la forniremo,come contributo al dibattito cittadino. Per favore, però, evitiamo toni eccessivi,inutilmente drammatici. Non sta per scoppiare la terza guerra mondiale; nessuno demolirà il nostro Duomo. A nessuno sia consentito prendere a pretesto questo tema per sfogare antichi risentimenti personali, che alla città non interessano affatto»

Commenti 

 
0 # Mosè Sorbo 2013-05-06 12:01
..chiESA.= SOLDI .. e voti ???
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Pinuccio Bruno 2013-05-06 17:24
Apprezzabile la posizione del Presidente del m.p. La Cicogna, in quanto in perfetta sintonia con quella espressa ieri da qualche commentatore su questa ed altra testata giornalistica in merito all’identico argomento.
6-5-2013
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # renziteo 2013-05-06 18:10
metta prende tempo, traccheggia da vero politico navigato (ovviamente di destra, ma mica della destra di oggi, di quella di ieri, da vero nostalgico della fiamma e del manganello). O povr a vou!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # X Pinuccio Bruno 2013-05-06 23:26
Egr sig. Pinuccio Bruno mi preme sapere, visto che a quanto pare ha intenzione di candidarsi in politica, dove trova tutto quel tempo per commentare (a volte con veri e propri romanzi) ogni notizia su entrambe le testate giornalistiche del web.
La ringrazio in anticipo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Marchiodoc.it si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.
I contenuti dei singoli commenti del blog rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità assolvendo Marchiodoc.it da qualsiasi responsabilità. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il sito si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.
I contenuti dei singoli post del blog rappresentano il punto di vista dell’autore.
Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità, la frequenza dei post non è prestabilita e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L’utilizzo dei testi e delle immagini contenuti in questo blog è soggetto alla normativa italiana sul diritto d’autore. È possibile pubblicare e redistribuire testi e immagini citandone la fonte.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Altre Notizie

Articoli correlati