Più forti dei vandali: gara di solidarietà per il bibliobox di piazza Duomo


Ha avuto una breve vita il rifugio per i lettori ubicato in piazza Duomo: una cabina telefonica ormai dismessa trasformata in una mini-libreria dove poter scambiare libri e leggere i titoli presenti. Sabato scorso ignoti hanno divelto la struttura e hanno frantumato la maggior parte dei titoli presenti, spargendo in strada tutte le pagine come trofeo di inciviltà e vandalismo.

“Purtroppo lo avevamo messo in conto, ma non in tempi così brevi – dice il presidente del Club Unesco, Domenico Carbone – ma non ci diamo per vinti e continueremo a riempirla con libri. Siamo dispiaciuti, questo è sicuro, ma stiamo riscontrando solidarietà diffusa”. Il “bibliobox”, nato per consultare, lasciare e prelevare libri, era stato inaugurato lo scorso 18 marzo, in occasione della XIII edizione del Memorial Vincenzo Carbone, grazie all’intuizione del Club Unesco di Cerignola, sostenuto nell’iniziativa dagli studenti del Liceo Artistico di Cerignola, che hanno dato nuova vita estetica a quella cabina telefonica ormai in disuso. Solo l’inciviltà ha fermato un processo culturale in erba, ma che non ha intenzione di fermarsi. Anzi.

Bibliobox divelto

“In tanti hanno saputo dell’atto vandalico e ci stanno contattando per nuove donazioni, non vogliono che questa esperienza si fermi”, fa sapere Domenico Carbone. Non solo privati cittadini, ma anche le associazioni culturali del territorio, che in queste ore si incontrano per individuare strategie e dare una risposta concreta al vandalismo cieco: “In questa città abbiamo bisogno che fioriscano semi di bellezza e di cultura. Invitiamo, perciò, a non arrendersi e a perseverare, intensificando, in sinergia con le associazioni del territorio, percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. Non siamo i soli ma siamo pochi a farlo. All’indignazione occorre aggiungere l’impegno quotidiano e concreto. Per cominciare, ci impegniamo a riempire di nuovi libri ed entusiasmo la cabina letteraria di Piazza Duomo, affinché diventi un simbolo di resistenza”, dice Rita Oratore,  presidente di OltreBabele, associazione impegnata da dieci anni nella consueta “Fiera del Libro”.

Alla macchina della solidarietà si aggiungono i privati: “Anche la libreria Biblyos, la bottega della cultura, ci ha assicurato una nuova iniezione di libri nella cabina telefonica”, assicura Carbone.   Risponde presente all’appello anche la Fondazione Tatarella: “Quando ci hanno riferito dell’atto vandalico avvenuto a Cerignola, mi è venuta tanta rabbia. Ma quando abbiamo deciso di donare i libri, mi ha è venuto un sorriso. Mio padre avrebbe detto e fatto la stessa cosa per la sua amata città. Che libri siano”, dice la referente Annalisa Tatarella.

Michele Cirulli


Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Google+
http://www.marchiodoc.it/2.0/2019/04/08/piu-forti-dei-vandali-gara-di-solidarieta-per-il-bibliobox-di-piazza-duomo/
Twitter
YouTube

Commenta questo articolo